domenica 19 gennaio 2020

INTERVISTA CON LE VAMP BLOGGER #8

Buongiorno lettori,
visto che è il 19 ritorna  l' Intervista con le vamp blogger




Il libro più votato è stato Thew hate u give di Angie Thomas ed ora, io, Chicca, Dolci  e Chiara vi raccontiamo cosa ne pensiamo attraverso l'intervista! 

--------------------------

THE HATE U GIVE
DI ANGIE THOMAS

EDITORE: GIUNTI
GENERE: NARRATIVA CONTEMPORANEA
PAGINE: 416
DATA USCITA: 30 AGOSTO 2017
TRAMA: 
Starr si muove tra due mondi: abita in un quartiere di colore dove imperversano le gang ma frequenta una scuola prestigiosa, soprattutto per volere della madre, determinata a costruire un futuro migliore per i suoi figli. Vive quasi una doppia vita, a metà tra gli amici di infanzia e i nuovi compagni. Questo fragile equilibrio va in frantumi quando Starr assiste all'uccisione di Khalil, il suo migliore amico, per mano della polizia. Ed era disarmato. Il caso conquista le prime pagine dei giornali. C'è chi pensa che Khalil fosse un poco di buono, perfino uno spacciatore, il membro di una gang e che, in fin dei conti, se lo sia meritato. Quando appare chiaro che la polizia non ha alcun interesse a chiarire l'episodio, la protesta scende in strada e il quartiere di Starr si trasforma in teatro di guerriglia. C'è una cosa che tutti vogliono sapere: cos'è successo davvero quella notte? Ma l'unica che possa dare una risposta è Starr. Quello che dirà - o non dirà - può distruggere la sua comunità. Può mettere in pericolo la sua stessa vita.

---- L'INTERVISTA ----


1. A QUALE GENERE APPARTIENE IL LIBRO?
E' un libro di narrativa contemporanea

2. COSA PENSI DEI PROTAGONISTI?
Starr, la ragazza protagonista, l'ho apprezzata tantissimo: è una ragazza in gamba che dimostra di essere coraggiosa ed intelligente ma che rimane comunque una ragazzina con le sue paure ed insicurezze.
Molto importanti tutti gli altri personaggi seppur secondari.

3.PERSONAGGIO PREFERITO?
Difficile scegliere perché mi sono piaciuti i genitori di Starr, ma anche Devante ed il fidanzatino di Starr, Chris. 

4.PERSONAGGIO PIU' ODIATO?
Non posso dire di averlo odiato ma è quello che mi è piaciuto di meno: Hailey, amica e compagna di scuola di Starr


5. CHE EMOZIONI TI HA SUSCITATO LA LETTURA?
E' una lettura che mi ha suscitato varie emozioni e molto diverse tra loro perché sono passata dalla rabbia alla speranza, alla paura, alla tristezza e di nuovo alla speranza e felicità.


6. PUNTI DI FORZA?
Storia molto reale e buona visione d'insieme della vita in una zona malfamata di una grande città tra droga, miseria e guerra tra gang.


7. PUNTI DEBOLI?
Alla fine posso dire che non ho trovato punti deboli

8. COME HAI TROVATO LO STILE DEL/DELLA SCRITTORE/SCRITTRICE?
Complessivamente lo stile è scorrevole


9. E' FACILE ENTRARE IN EMPATIA CON IL/LA PROTAGONISTA?
Protagonista interessante ma forse troppo giovane e troppo calma rispetto a me quindi non sono sempre entrata in empatia con lei.

10. QUALE AGGETTIVO LO DESCRIVE MEGLIO?
Reale

11. A CHI LO CONSIGLI?
Lo consiglio a tutti coloro che vogliono leggere una storia interessante e veritiera

12. QUANTE STELLINE GLI DAI?
La lettura è stata altalenante: ho avuto un calo intorno alla metà perché la storia non procedeva come mi ero aspettata ma, poi, ho capito che l'intenzione era quella di raccontare la vita disperata tra ingiustizie e pregiudizi delle persone di colore che si ritrovano a vivere in zone malfamate guidate da gang ed  il desiderio di dimostrare di valere come gli altri, di voler cambiare la situazione e che l' omicidio del ragazzo di colore da parte di un poliziotto bianco era solo uno dei tanti tasselli e la storia ha ripreso vita. Per me siamo sulle 4 stelle.

13. COSA NE PENSI DELLA COVER?
La cover ha un suo senso con la storia ma non mi piace


14. CITAZIONE PREFERITA?
"Avere coraggio non significa non avere paura, Starr" mi sussurra. "Significa andare avanti anche se si ha paura..."

-----------------

Ed ecco il modulo per votare il libro protagonista della prossima intervista, che, per febbraio, sarà di carattere romantico. 

3 commenti:

  1. Come te la storie si è persa per strada

    RispondiElimina
  2. io tra noi sono stata quella più impietosa con i voti. purtroppo mi aspettavo qualcosa di diverso e la storia non è riuscita a coinvolgermi. non ho apprezzato lo stile e i molteplici personaggi tra l'altro poco approfonditi. un tema importante che credo sia stato sviluppato male

    RispondiElimina
  3. che bello è piaciuto anche a te!

    RispondiElimina