mercoledì 7 aprile 2021

BLOGTOUR "IL RINTOCCO" DI NEAL SHUSTERMAN - IL THUNDERHEAD: LE IA NEGLI YOUNG ADULT

 


Buon pomeriggio readers!!!

Oggi partecipo al blogtour de Il rintocco di Neal Shusterman, ultimo volume della serie The Scythe, uscito il 30 marzo, e vi parlerò delle IA.

Ringrazio Elena di Sunflakes e  Samantha di Feeling reading per l'organizzazione.

martedì 6 aprile 2021

SEGNALAZIONE "ER - GOTH: ATTRAVERSO L'OBLIO" DI ALESSANDRO GIANNOTTA

Buongiorno readers,

questa settimana inizio con la segnalazione di Er -Goth: Attraverso l'oblio di Alessandro Giannotta, un fantasy - thriller.


ER - GOTH: ATTRAVERSO L'OBLIO

DI ALESSANDRO GIANNOTTA

AUTO PUBBLICATO

GENERE:  FANTASY - THRILLER

PAGINA:243

TRAMA: 

Sono ben due le prigioni che circondano come amnios l’esistenza di Syrus. La prima, fatta di vere grate e mattoni, è quella reale, concreta; la seconda, ancora più asfissiante, è rappresentata dall’oblio di un’amnesia pressoché totale. Syrus non conosce il suo passato, non sa da chi né perché sia stato imprigionato o, più semplicemente, non lo ricorda. Ma poi, inaspettatamente, Syrus riesce a evadere dalla prima delle due prigioni in cui è rinchiuso, e come tale viene al mondo. Così, come un neonato privo di memorie ed esperienza, lui muove i primi passi alla ricerca di risposte a tutti i suoi perché. Può contare soltanto sulla protezione di un’armatura e di una spada, e sulla sacca contenente l’Er-gŏth, l’unica cura contro le mortali e devastanti Endemie che piegano il mondo da tempo immemore; inoltre, Syrus porta con sé anche un nome attorniato dal mistero: Antonio Avenicci. Una volta uscito, la sua iniziale meraviglia sarà paragonabile a quella di un bambino, ma a poco a poco, come invece accade agli adulti, Syrus dovrà scontrarsi con il mondo intorno e capire quale realtà si annidi davvero dietro le sue innumerevoli parvenze. Er-gŏth è dunque una fuga, un viaggio, una liberazione, una continua e agognata ricerca di risposte. E’ un mondo con proprie regole, vicende, vite e una storia intricata dal finale inaspettato. Er-gŏth è infine un libro, un fantasy e un thriller insieme, ma potrebbe non essere né l’una e né l’altra cosa; perché, fin dei conti, non è quello che ti aspetti.

giovedì 1 aprile 2021

IL MESE AL CAFFE' - RECAP MARZO

Buongiorno lettori!

siamo già il primo aprile ed è il momento del recap di marzo.

Il mese non è andato male ma speravo di riuscire a leggere di più: purtroppo tra i figli in DAd che richiedono più attenzioni e l'arrivo della primavera che mi  rende più stanca mi sono fermata solo ad 11 libri. La cosa preoccupante è che in tre mesi non ho ancora dato cinque stelle ad un libro.....penso di essere diventata più esigente!!! Nota positiva: ho letto la mia prima graphic novel, Si può fare di Isabella Di Leo!

Ma vediamo nel dettaglio:


 4 CAFFE' E MEZZO






L'eco del tempo futuro - Il sogno di Anna - Le solite sospette - Si può fare - Nessuno mi può giudicare

domenica 28 marzo 2021

CI PROVO CON #14

Buongiorno  readers,
puntuale il 28 del mese arriva la rubrica  CI PROVO CON ideata da Chiara - La lettrice sulle nuvole,  con la quale proviamo a leggere un libro di un autore/autrice mai letto.

Questo mese Ci provo con......

venerdì 26 marzo 2021

TU LEGGI? IO SCELGO! #24

Buonasera readers,
eccomi con la rubrica


ideata da Chiara de La lettrice sulle nuvole  nella quale, ogni mese, i partecipanti devono leggere un libro tra quelli già letti da un altro partecipante.
Questo mese dovevo "pescare" proprio da  Elisa de Il mondo di Krapfy ed ho scelto.....



LE SOLITE SOSPETTE
John Niven

Editore: Einaudi
Prezzo: Ebook € 7,49 cartaceo € 11,97
Pagine: 346
Genere: Narrativa contemporanea

Trama: Quando Susan - a causa dei vizi nascosti del marito - si ritrova vedova e con la casa pignorata, insieme ad alcune amiche decide di compiere una rapina. Contro ogni probabilità, il colpo va a buon fine, e alle "cattive ragazze" non resta che raggiungere la Costa Azzurra, riciclare il denaro e sparire. Nulla che possa spaventarle, dopo tutto hanno più di un motivo per riuscire nella loro impresa: andare in crociera e fuggire il brodino dell'ospizio.

Recensione

Questo è il primo libro che leggo di John Niven  ed è stata una vera sorpresa: avevo sentito parlare dello stile particolare di questo autore e non immaginavo mi avrebbe coinvolto così tanto.

Dissacrante, irriverente, colorito: non ci sono giri di parole, non c'è un filtro ed anche se il linguaggio in alcuni momenti è veramente un po' eccessivo arriva diretto al lettore, colpisce e fa sembrare il tutto più spontaneo e reale.

Quattro donne avanti con l'età, ritrovandosi in un momento di ristrettezze economiche, decidono di svaligiare una banca e fuggire in Sudamerica.  La trama, detta, così, può sembrare poco originale, ma sono i piccoli particolari e soprattutto la caratterizzazione dei personaggi a renderla una storia geniale e molto divertente: basti pensare all'anziana del gruppo, la ultraottantenne Ethel, con i suoi modi "sbroccati" che si comporta come una ventenne, o al detective Boscombe, il sergente che le insegue, che risulta una vera macchietta ed è protagonista di alcune scene davvero esilaranti.

E' anche interessante vedere come delle signore, all'apparenza innocue, riescano a progettare e mettere in atto qualcosa di illegale, un po' a dimostrazione  che in ognuno di noi si nasconde un lato oscuro. E poi dimostrano astuzia e coraggio, riescono ad uscire dalle situazioni più difficili (e assurde) nei modi più disparati e a fregare uomini potenti e pericolosi....girl power!!!!!!!

Sarà che il titolo richiama quello del film "I soliti sospetti" (anche se è di tutt'altro genere) ma vedrei benissimo questa storia sul grande schermo perché c'è il giusto equilibrio tra azione, suspense, colpi di scena ed è legata da una vena sarcastica perfetta.

Sicuramente leggerò altro di questo autore.

                                                                -----------------------

 Ed ecco il calendario con tutte le recensioni della rubrica per questo mese