venerdì 10 novembre 2017

"LA SPIA DEL MARE" DI VIRGINIA DE WINTER - RECENSIONE

Buongiorno lettori,
la settimana scorsa abbiamo concluso la lettura di gruppo de La spia del mare di Virginia De Winter, ed oggi vi lascio la recensione.


LA SPIA DEL MARE
Virginia De Winter

Editore: Mondadori
Prezzo: Ebook € 9.99, Cartaceo € 16.15 
Pagine: 404
Genere: Narrativa storica

Trama: È il 1741. Mentre la scintillante e cosmopolita Repubblica di Venezia si prepara per le celebrazioni del Carnevale, una spia inglese di nome Cordelia Backson si mette sulle tracce di un feroce gruppo di assassini che celano la loro identità dietro le maschere della Commedia dell'Arte. Cordelia è bella e pericolosa, in grado di maneggiare ogni tipo di arma, esperta di combattimento e di intrighi politici, ma ancora ignora che qualcuno progetta la distruzione della Serenissima. E che l'uomo a capo di questo efferato complotto è profondamente legato alla sua vita e a quella di ogni singolo componente della sua famiglia - i Giustinian. Sarà proprio ricostruendo ciò che è accaduto in passato che Cordelia si troverà a sciogliere gli enigmi che coinvolgono i suoi genitori e la sua gemella Cassandra. Ma a tormentarla c'è anche altro: Cassian D'Armer, un giovane uomo alto e bruno di sconvolgente bellezza, il cui sguardo fiero e cupo intimidisce chiunque tenti di avvicinarlo e che il caso ha messo sulla sua strada. Sarà Cassian ad accompagnarla nella sua missione insieme a tre amici: Alain de Mortemart, un aristocratico francese fuggito dalla corte di Versailles, il giovane abate Giacomo Casanova, libertino impenitente, e un nobile spagnolo in esilio volontario. Nessuno di loro è un cittadino gradito alla Repubblica, ognuno nasconde terribili segreti, ma, quando il pericolo incomberà su Venezia, il Doge non esiterà a reclutarli come spie...

Recensione


Non avevo mai letto nulla di questa autrice, ma ne avevo sentito parlare bene e questo libro mi aveva attirato fin dall'uscita, soprattutto per l'ambientazione: Venezia nel 1700!

Io adoro Venezia, l'ho visitata tante volte, con il caldo, con il freddo, a Carnevale, a Pasquetta ed anche con l'acqua alta ed ogni volta è stata un'emozione perché è davvero unica... se poi, cerco d'immaginarla nel 1700 il tutto acquista dei connotati davvero affascinanti.

Non è stata un lettura facile, almeno all'inizio perché è davvero un'intricata matassa da sbrogliare e bisogna addentrarsi nella lettura per conoscere bene i personaggi e capire le relazioni che intercorrono tra loro.
Ma lo stato di smarrimento iniziale non fa desistere dal proseguire, anzi, invoglia ad addentrarsi sempre più perché i personaggi sono affascinanti ed intriganti, c'è suspense, c'è mistero e soprattutto c'è Venezia, la vera, grande protagonista. Le descrizioni delle ambientazioni e delle varie scene sono molto precise, non viene tralasciato un minimo particolare ed il lettore sogna ad occhi aperti  e si ritrova in gondola o a correre tra i calli insieme ai protagonisti. o affacciato ad una bifora a guardare il placido scorrere delle gondole sul canale.....
Nel palazzo di fronte, oltre gli archi traforati di una loggia, qualcuno suonava La tempesta di mare di Vivaldi che, anche eseguita da un unico strumento, aveva una potenza che rapiva i sensi. La musica si spandeva sopra l'acqua del canale sottostante e un gondoliere le fece eco con un fischio armonioso che si smorzò e si spense oltre un ponte in lontananza...

In questo luogo  così reale e ben descritto si svolge una storia che mescola realtà e fantasia con abilità, tanto che sembra impossibile non siano cose successe realmente.
I personaggi sono ben caratterizzati ed hanno le loro particolarità: mi sono piaciuti tutti ma ho adorato, in particolare, Cordelia e la sua determinazione e Cassian e la sua ombrosità.
Ho apprezzato molto l'amicizia che si crea tra i protagonisti, un'amicizia che sembra casuale o forzata ma che nasconde veri sentimenti di lealtà e fiducia.  
Non manca la storia d'amore che, però, non è scontata né facile, ma molto emozionante
Il suo bacio era un giardino all'inferno

4 commenti:

  1. sono contenta che dopo lo smarrimento iniziale ti sia piaciuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, all'inizio mi sono trovata avvolta nella nebbia ma poi è svanita!!!

      Elimina
  2. Tutte nuove fans della De Winter!

    RispondiElimina