lunedì 29 giugno 2015

MAI PER AMORE & DA QUANDO CI SEI TU - RECENSIONE

E dopo un weekend al mare durante il quale non ho praticamente letto nulla, oggi vi parlo non di uno ma bensì di due libri...ma solo perché raccontano la stessa storia solo da punti di vista diversi:

TITOLO: MAI PER AMORE

AUTORE: PENELOPE DOUGLAS

SERIE: THE FALL AWAY SERIES 1

TITOLO ORIGINALE: BULLY

PAGINE: 346

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: YOUNG ADULT

PREZZO: € 9,90 CARTACEO

                 € 4,99 EBOOK

TRAMA:
Un tempo Jared e Tate erano grandi amici: sono cresciuti insieme, si sono arrampicati insieme sugli alberi, si sono aiutati a vicenda nei momenti difficili. Ora invece Jared è cambiato. Il bambino dolce di una volta si è trasformato in un ragazzo difficile e astioso, sempre pronto a offendere e deridere Tate di fronte a tutta la classe. A scuola le ha reso la vita un inferno, e Tate non sa più come difendersi. A volte invece è incredibilmente dolce con lei, e sembra volerla proteggere... Tate vorrebbe odiarlo eppure non ci riesce: sente che il suo vecchio amico è disperato e vorrebbe scoprire il motivo della sua rabbia: raggiungere il suo cuore e carpire il segreto che nasconde in fondo all'anima...



TITOLO: DA QUANDO CI SEI TU

AUTORE: PENELOPE DOUGLAS

SERIE: THE FALL AWAY SERIES 2

TITOLO ORIGINALE: UNTIL YOU

PAGINE: 339

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: YOUNG ADULT

PREZZO.  € 9,90 CARTACEO

                  E 4,99 EBOOK

TRAMA:
Sei mai stato così arrabbiato che le cose che un tempo ti facevano male adesso ti fanno sentire vivo? Hai mai provato cosa significa essere insensibile a tutte le emozioni? Gli ultimi anni sono stati così per Jared. Un viaggio tra la rabbia e l’indifferenza, senza fermate intermedie. Alcuni lo odiano per questo, altri hanno paura di lui.Ma niente e nessuno può fargli del male perché a lui non importa di niente e di nessuno. Tranne che di Tate. La ama così tanto che certe volte gli sembra addirittura di odiarla. Odia il fatto di non riuscire a lasciarla andare. Un tempo erano amici, ma poi Jared ha capito che non riusciva a fidarsi di lei né di nessun altro. L’ha ferita, respingendola, anche se ne ha ancora bisogno. Litigarci, sfidarla, prenderla in giro fino ad arrivare a perseguitarla, lo fa sentire vivo, un uomo. Tate, però, un bel giorno parte e sta via per un intero anno e quando ritorna sembra davvero molto cambiata. Il rapporto tra lei e Jared non potrà più essere lo stesso…

SORSEGGIANDO IL CAFFE':
Ho cominciato a leggere Mai per amore senza particolari aspettative: il titolo originale mi faceva pensare ad una cosa, quello italiano ad un'altra e non avevo idea in cosa mi sarei immersa.
Non è il classico Young adult dove uno o entrambi i protagonisti hanno dei problemi ma tra di loro le cose funzionano abbastanza bene ed insieme riescono a lasciarsi alle spalle i guai. No, qui non è così, perché per più di metà libro il protagonista maschile si comporta da perfetto, scusatemi la parola, stronzo ed odia profondamente la protagonista femminile!

Tatum Brandt ha sedici anni, è una ragazza carina, orfana di madre dall'età di dieci, con la testa sulle spalle tanto che il padre, causa il lavoro, si assenta per mesi e la lascia a casa da sola fidandosi ciecamente. Da due anni, però, il suo più caro amico, nonché vicino di casa, Jared Trent, la tratta come fosse una nullità, anzi fa di tutto per metterla in difficoltà.
Quando lo ha conosciuto aveva appena perso la madre e lui la aiutata a riprendersi, lui le ha dato il coraggio di andare al cimitero, lui l'ha fatta tornare a ridere.

Eri il mio temporale, il mio tuono, il mio albero sotto la pioggia. Amavo tutte queste cose  e amavo te. Ma adesso? Sei diventato molesto come la siccità

Jared Trent ha sedici anni, il padre lo ha abbandonato quando era molto piccolo e vive con una madre alcolizzata. La vita non è stata facile ma a dieci anni ha trovato la sua ancora di salvezza in un bel angioletto biondo 

Tate. la mia Tate. la mia migliore amica, la mia peggior nemica. la ragazza che aveva sconvolto il mio mondo, con la sua salopette e quel berretto rosso. l'unica persona di cui avessi un buon ricordo

Ma l'estate prima delle superiori il padre di Jared si fa vivo ed il ragazzo lo va a trovare. Al suo ritorno non è più il ragazzo di prima, qualcosa o qualcuno lo ha profondamente cambiato e ha distrutto la sua fiducia negli altri e nel futuro e comincia a comportarsi da vero bullo soprattutto nei confronti di Tate. Non le rivolge più la paura, la deride, fa in modo che nessun ragazzo si avvicini a lei, mettendo in giro voci non vere e le rende i primi  anni di scuola superiore un inferno.


Tate subisce tutti questi atteggiamenti scappando, piangendo, evitando le feste perché Jared è rispettato da tutti ed è il primo invitato. Provate a sentirvi dire da una persona che avete sempre ritenuto importante e alla quale volete molto bene

Non me ne frega niente se sei viva o morta, è da un sacco di tempo che non sopporto nemmeno la tua vista.

Una frase così ti spezza in due: Tate non capisce perché Jared sia cambiato in quel modo e cosa lei abbia mai fatto di sbagliato per meritarsi tutto quell'odio ma  in qualche modo sopravvive alle angherie di Jared e dopo un anno trascorso all'estero spera che lui si sia dimenticato di lei e di poter frequentare l'ultimo anno tranquillamente.
Ma Tate è cambiata, oltre ad essere diventata bellissima è diventata anche più forte e non è più disposta a farsi mettere i piedi in testa e comincia a reagire agli atteggiamenti di Jared. Ed il ragazzo si ritrova spiazzato perché, se è vero che è facile farsi forti con chi è più debole è anche vero che quando una persona ti sfida il gioco diventa più interessante. E gli incontri/scontri saranno sempre più "duri" perché Tate non è più disposta a lasciar perdere, vuole capire perché Jared è cambiato, vuole scoprire i suoi segreti. Jared riuscirà, di fronte alla disperate richieste di Tate, a liberarsi dei demoni che popolano i suoi sogni e a ritornare il ragazzo dolce e allegro come quando era bambino?

Se Mai per amore ci fa conoscere soprattutto la giudiziosa e responsabile Tate, una ragazza dolce e sensibile ma al momento opportuno anche intraprendente e coraggiosa, in Da quando ci sei tu entriamo nella testa di Jared e scopriamo che l'atteggiamento da bullo è solo una copertura e che in verità è un ragazzo dolce e altruista. Si comincia il racconto odiandolo ma piano piano i suoi tormenti, le sue paure riescono  a fare breccia nel cuore del lettore e alla fine lo si adora.
Preciso che il secondo libro è sì lo stesso racconto dal punto di vista di Jared ma è anche di più, ci sono scene inedite, in particolare un gran finale e merita di essere letto.
La Douglas scrive in modo scorrevole e lineare, caratterizzando due bei protagonisti; dosando bene amore e crudeltà fa provare al lettore forti sentimenti positivi e negativi che lo travolgono e non lo abbandonano dall'inizio alla fine e lo tengono incollato al racconto. Inoltre, nel suo romanzo affronta un argomento importante, il bullismo nelle scuole, e ne fa capire la drammaticità per chi lo subisce anche se, nella realtà, la prevaricazione di un individuo su un altro non nasconde amore.
E questa volta punteggio pieno

VOTO 10


5 commenti:

  1. Mi sono sempre chiesta come fosse quedta serie ma non avevo mai letto una recensione! Mi ispira ma non so se leggerlo, ho altri libri a cui dare la priorità per adesso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho letta per caso e non sapevo veramente cosa aspettarmi, ma ne è valsa la pena! Ciao

      Elimina
  2. Belle letture entrambe mi sono piaciute.
    grazie per essere passata da me ho ricambiato volentieri che carino il tuo blog

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per aver ricambiato!

      Elimina
  3. Belle letture entrambe mi sono piaciute.
    grazie per essere passata da me ho ricambiato volentieri che carino il tuo blog

    RispondiElimina