domenica 2 luglio 2017

GAY FOR PAY - RECENSIONE


gay for pay
T.M. Smith

Editore: Quixote Edizioni
Prezzo: Ebook € 4.99
Pagine: 185
Genere: Romance M/M
Serie: An all cocks story V.1


Trama: Christopher Allan Roberts pensava di avere un futuro promettente: una borsa di studio in Alabama, Amanda, la sua ragazza al proprio fianco e il supporto e l’amore della famiglia. Una notte, un errore, e tutto cambia. Chris si trasferisce a New York, solo e alla deriva. Una passeggiata notturna lo porta per caso nel club Berlin, dove trova un volantino che promette fama e ricchezza per chiunque sia disposto a mettersi davanti a una telecamera e fare sesso con un altro uomo. I soldi sono pur sempre soldi e, in fondo, quanto può essere difficile? Christopher Allan Roberts diventa Kris Alen, l’ultimo arrivo su All Cocks, una pornostar che diventa gay dietro compenso. Lincoln Carter è sempre stato sincero con tutti, compresa la famiglia, riguardo a chi sia e alle proprie inclinazioni sessuali. Linc Larson, pornostar gay nonché bisessuale dichiarato, è pronto a fare qualunque cosa con chiunque, il che gli apre tutte le porte in un settore in cui la versatilità è tenuta in alta considerazione. Ciò che ora Linc vuole è la possibilità di girare una scena con l’ultimo acquisto di All Cocks, Kris Alen, ma non sa se ad attrarlo sia il desiderio di “provare il giocattolo nuovo”, oppure l’espressione distante e ferita che risiede nella profondità degli occhi di Kris. Linc scopre presto che Kris sta lavorando come gay a pagamento solo per racimolare un po’ di soldi. Può un bisessuale con problemi di fiducia rompere le barriere che Kris ha eretto intorno a sé, e aiutare quindi Christopher a superare il doloroso passato da cui sta scappando?

Recensione

Gay for pay è un romance M/M, ma è soprattutto una storia di rinascita, di seconde possibilità e di perdono verso se stessi.

Christopher è un ragazzo come tanti ed una sera commette un grave errore mettendosi al volante stanco ed ubriaco, un errore che costa la vita alla sua ragazza e distrugge la sua: rimorso e sensi di colpa lo annientano, inoltre la famiglia lo ha ripudiato, gli amici allontanato ed ha perso la possibilità di un futuro come giocatore professionista. La fedina penale sporca, poi, è un peso anche nel trovare lavoro. L'unico che non gli volta le spalle è il suo migliore amico, che gli offre la possibilità di cambiare casa e trasferirsi a New York.
Nonostante siano passati degli anni, Chris vive ancora sopraffatto dal senso di colpa che è convinto di meritarsi, sempre alla ricerca di un lavoro. Ed ecco che gli si offre la possibilità di diventare un attore di video porno omosessuali. Certo, lui è eterosessuale e la cosa forse è un po' difficile, ma è arrivato ad un punto che è disposto ad accettare qualsiasi cosa. 
Il primo colloquio con il titolare, Victor, gli apre un mondo nuovo e dal quel momento le cose iniziano a cambiare: i datori di lavoro sono attenti e premurosi ed i colleghi pure. Chris inizia piano piano a sentirsi parte di un gruppo, nei colleghi ritrova quella famiglia che ha perso, che non lo giudica ma che lo sostiene. E poi inizia anche  a provare attrazione per un collega, Linc.
Chris deve fare i conti con la sua bisessualità, ma Linc è ugualmente attratto ed è disposto a stargli vicino e ad accompagnarlo gradualmente in questo nuovo mondo ed ad aiutarlo a chiudere con il passato e guardare avanti.
Amavo profondamente Amanda e quando lei è morta è come se si fosse portata via un pezzo della mia anima. Pensavo di essere destinato a trascorrere la mia vita da solo e nella miseria, una specie di penitenza per quello che le avevo fatto. Poi ti ho incontrato e non ero soltanto confuso, ma anche terrorizzato. Sentivo come se la stessi tradendo e non pensavo di avere il diritto di essere felice.
Ovviamente ci sono molte scene forti, ma non sono mai volgari, anzi, a mio avviso, traspare una certa qual forma di delicatezza e di dolcezza e la narrazione è molto scorrevole.

Nessun commento:

Posta un commento