lunedì 4 luglio 2016

TITOLO VS TITLES #1

Buongiorno e buon inizio settimana!!!
Dopo un lungo weekend di vacanza sono riposata e pronta per una settimana, anzi un mese, prima delle vere vacanze, in cui dovrò assolutamente  pubblicare tutte le recensioni arretrate che sostano in "bozza" da mesi!!!
Spero anche di riprendere la rubrica sulle più belle biblioteche del mondo, che ho tralasciato nell'ultimo mese, dare un ritocchino al blog dal punto di vista grafico e, giusto per non farmi mancare nulla, vorrei inaugurare una nuova rubrica

TITOLO VS TITLES


Ho fatto un banner un po' colorato, ma è estate quindi colori, colori e ancora colori!!
In qualche blog ho notato una rubrica nella quale si mettono a confronto le cover di uno stesso libro ed è una rubrica che mi piace. Oltre alle cover, io vorrei porre l'attenzione anche sul titolo e sulle sue traduzioni perché ultimamente i titoli italiani mi sembrano tutti uguali e spesso assurdi.
Bene, sono pronta per iniziare!



Il primo libro, di cui confronterò i titoli, è  uscito in Italia a metà giugno ed è un young adult, 


Ed.originale
Ed. tedesca
Ed.italiana

Per chi non lo conosce, il libro parla di una sedicenne, Jackie, che, rimasta all'improvviso orfana, si trasferisce in un ranch in Colorado, dai Walter, suoi tutori legali, che hanno ben 12 figli tra i cinque ed i vent'anni, tutti maschi, tranne una che però è un maschiaccio.

Il titolo originale è My life with the Walter boys, La mia vita con i ragazzi Walter, titolo tradotto letteralmente nella versione tedesca, Ich und die Walter boys. Nell'edizione italiana troviamo Uno splendido errore.......attimo di respiro....... e quale sarebbe questo errore?...quello di aver usato un titolo assurdo? Un errore non molto splendido direi.
Il libro non l'ho ancora letto ed immagino comunque come finirà la storia, con Jackie che s'innamora di uno dei fratelli (non è spoiler è solo un mio pensiero!), ma dalla sinossi mi pare che i protagonisti siano i 12 ragazzi più Jackie e che centrali siano le difficoltà che trova la ragazza per abituarsi a vivere in questa nuova e grande famiglia, quindi  la cover originale o quella tedesca mi sembrano più adatte. Quella italiana sembra preannunciare la solita storia tra un lui e una lei senza alcun riferimento a tutti i ragazzi Walter.
Secondo me proprio non ci siamo né con il titolo né con la copertina nell'edizione italiana. Per quanto riguarda le due cover straniere direi che la migliore è l'originale perché fa pensare proprio a dei ragazzini, mentre quella tedesca è più maliziosa e più adulta.
Punteggio finale (1 punto per cover e 1 punto per il titolo)

ORIGINALE: 2
TEDESCA: 1
ITALIANA: 0

A voi quale cover piace di più? Cosa ne pensate del titolo italiano?

21 commenti:

  1. Sono assolutamente d'accordo, il titolo italiano è la solita versione trita e ritrita che ormai non posso più vedere.
    Idem per la cover, quella originale la batte senza appello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I titoli in italiano ormai sono tutti uguali come dice Marti nel commento successivo (anche se sbaglio è più usato di errore!)

      Elimina
  2. La maggior parte dei titoli italiani sono: Il mio migliore sbaglio, il mio splendido errore, lo sbaglio più bello... La mia migliore stronzata (scusate il francesismo)
    Oramai troviamo solo titoli così... Che vergogna -.-

    RispondiElimina
  3. Molto bella la rubrica Erica.
    Concordo con te, a volte non sono stravolgono la cover ma stravolgono anche il titolo ma perchè poi?
    Il libro io l'ho letto, ne parlerò a breve nel mio blog e quindi posso dire che il titolo originale è assolutamente perfetto. Come dici Marti ormai non sanno fare altro che scrivere nei titoli errore e sbaglio come se fosse la cosa più sensata da fare, ma non è per niente così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo con la tua votazione

      Elimina
    2. Il titolo è fondamentale perché insieme alla cover è la prima cosa che si nota in un libro, forse la prima volta che hanno usato un titolo del genere poteva andar bene ma ora stanca e mi stupisco che gli editori e traduttori non se ne rendano conto

      Elimina
  4. Concordo al 100% titolo e cover italiani non mi ispirano per niente, sembra che facciano sempre copia e incolla! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Copi e incolla...esatto, così non fanno fatica!!

      Elimina
  5. La cover originale è la mia preferita. La cover tedesca non mi piace. Buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è la migliore: simpatica, allegra, giovane

      Elimina
  6. Neanche io ho letto il libro ma dalla storia, il titolo originale (e quindi quello tedesco) è sicuramente più azzeccato! Anche la copertina preferisco quella originale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa volta vince decisamente l'originale in tutto!

      Elimina
  7. Ammetto che nessuna delle cover mi fa impazzire, ma se proprio devo scegliere, ovviamente l'originale:) Per il titolo, direi che il "velato" tentativo di marketing questa volta non è andato a segnoxD

    RispondiElimina
  8. Concordo! I titoli italiani ultimamente sono sempre gli stessi, mi fanno passare la voglia di leggerli :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se proprio non sanno inventarsi un titolo decente, meglio mantengano il titolo originale anche se in inglese

      Elimina
  9. purtroppo tra titoli tutti uguali e cover similari non riesco più a capire se un libro vale la pena o no. speriamo che queste grafiche a basso costo cambino..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo, forse dovremmo farlo presente agli editori....facciamo una petizione!

      Elimina
  10. Che bellissima rubrica! *w*
    Assolutamente, la cover originale è la più bella e la traduzione del titolo italiano non ha molto senso. Inoltre, non credo che abbia molto a che vedere con la trama ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti, un titolo messo quasi a caso che ormai non attira più l'attenzione visto che è simile a tanti altri

      Elimina