venerdì 27 novembre 2015

UNA NOTTE D'AMORE A NEW YORK - RECENSIONE

TITOLO: UNA NOTTE D'AMORE A NEW YORK
AUTRICE: CASSANDRA ROCCA
EDITORE: NEWTON COMPTON
PAGINE: 320
GENERE: ROSA
PREZZO: € 5,02 CARTACEO
                 € 4,99 EBOOK


TRAMA
Esisterà una regola scritta per trovare l’anima gemella? O è meglio affidarsi al destino? Zoe Mathison non sa più cosa pensare... né cosa tentare! Stanca di collezionare relazioni inutili con uomini inadatti, e di sentirsi definire bella ma superficiale, ha deciso: troverà un uomo che sappia apprezzarla. Ma la ricerca sembra più complicata del previsto e tante coppiette felici attorno a lei non fanno che deprimerla, trasformando il suo desiderio in un’ossessione.
Eric Morgan è arrivato al limite. Innamorato senza speranza di una donna che lo considera quasi un orsacchiotto portafortuna, non sopporta più di vedere le sue speranze infrangersi ogni volta si presentino i pettorali scolpiti del macho di turno. E quando all’orizzonte spunta una nuova ragazza, determinata a conquistarlo, non gli resta che prendere una decisione e voltare pagina, una volta per tutte. Anche se questo significa perdere una parte di sé... In una romantica New York colorata di rosso, esilaranti disavventure e spassosi malintesi faranno da cornice allo scoccare di una inaspettata e provocante freccia di Cupido!


SORSEGGIANDO IL CAFFE'

Ho letto il primo libro di questa serie appena uscito ed ora, finalmente, ho terminato la trilogia leggendo gli altri due.
I protagonisti sono Zoe Mathison ed Eric Morgan. Si conoscono da dieci anni, sono colleghi di lavoro, migliori amici. Zoe è bellissima e le basta un cenno per avere un uomo al suo fianco, ma ormai ha ventinove anni e quello che cerca non è l'avventura di una notte ma l'uomo della sua vita: un uomo che la ami per tutto, non solo per la sua avvenenza. 

Era bellissima, affascinante, seducente e aveva tutte le doti fisiche possibili e immaginabili, certo, ma non era solo quello ad ammaliarlo. Sotto la patina splendente Zoe era anche dolce, sensibile, talvolta insicura, e aveva uno smisurato bisogno di sentirsi amata.

Eric è quello che viene definito un nerd, un intelligentone, mago del computer, sfigatello e non propriamente bellissimo. 

Eric era l'emblema vivente del bravo ragazzo: intelligente, serio, maturo, corretto. Oltre ad avere un gran cervello da studioso, aveva anche un cuore enorme, onesto e sensibile, e in un mondo pieno zeppo di bulletti, ipocriti e superficiali, lui era una perla rara. Non era mai noioso o melenso e non si prendeva troppo sul serio...O meglio, era terribilmente precisino e aveva una mentalità un po' antiquata, per certi versi, ma sapeva anche essere acuto, brillante, sarcastico.




E da dieci anni è innamorato perso di Zoe, ma non si è mai lasciato scappare nulla perché non si ritiene all'altezza degli standard di Zoe, visti i fisici palestrati dei ragazzi con cui la sua amica esce. Nonostante tutto è sempre al suo fianco, la aiuta in qualsiasi occasione, la sostiene, ascolta il bello ed il brutto delle sue relazioni e finge in alcune occasioni di essere il suo ragazzo per non farla sentire sola.
Ora è giunto il momento di dare una svolta alla situazione ed Eric, dopo averle dato un magnifico bacio l'ultimo dell'anno, di cui Zoe non si ricorda assolutamente perché ubriaca, ha deciso di tentare il tutto per tutto e dichiararsi, aiutato dalla loro collega e cara amica Clover. Messaggi, regali anonimi basteranno a far aprire gli occhi a Zoe?

Scusami tanto, caro Eric, ma perché hai aspettato così tanto e per dieci anni ti sei fatto trattare come uno zerbino? E si dice che tu sia pure molto intelligente...ah l'amore...cosa non si fa per amore! Capisco che la paura di perdere una persona cui si vuole bene sia forte, ma vedere la persona che ami uscire con altri, ascoltare i racconti delle sue notti infuocate, sono sicura faccia molto ma molto male.
E tu, cara Zoe, hai al tuo fianco un ragazzo splendido, con il quale sei a tuo agio, la prima persona cui vuoi raccontare tutto, colui che ti fa sorridere e non ti passa per la testa che sia innamorato di te? Io non credo nella profonda amicizia disinteressata tra uomo e donna: se c'è una grande amicizia, da parte di uno dei due c'è qualcosa di più, almeno questo penso per la mia esperienza.

Comunque, la storia è carina, scorrevole, romanticissima, ambientata tra Capodanno e San Valentino: è una storia che riscalda il cuore, piena di buoni sentimenti, nessun personaggio cattivo, nessun scheletro nell'armadio.  Adatta ad un pomeriggio di rilassamento in compagni di una bella tazza di cioccolata.



7 commenti:

  1. Ehilà *-*
    Sono venuta a dirti che ho creato il mio primo contest libroso che penso potrebbe interessarti :3
    Se ti va passa a dare un'occhiata c:

    http://raggywords.blogspot.it/2015/11/fandom-book-contest-iscrizioni.html

    Rainy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per l'invito, mi sono appena iscritta!

      Elimina
  2. Ciao! Anch'io ho apprezzato questa lettura per la sua leggerezza, è molto scorrevole ed è una lettura rilassante, un po' come tutti i libri della serie =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si sono tutti e tre leggeri e piacevoli. Il primo è il migliore comunque!

      Elimina
  3. non conosco la trilogia è la prima volta che ne sento parlare ...
    sai dirmi i titoli degli altri libri per favore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutta colpa di New York è il primo e Mi sposo a New York il terzo.
      Poi ci sono due extra: In amore tutto può succedere e Tutta colpa della gelosia

      Elimina