martedì 29 novembre 2016

BIG APPLE - RECENSIONE

BIG APPLE
DI MARION SEALS

AUTO-PUBBLICATO
GENERE: ROSA, NARRATIVA CONTEMPORANEA
PAGINE: 468
PREZZO: € 2.99 EBOOK
                 € 11.96 CARTACEO

TRAMA
Dora e Lex. Assistente personale e grande capo. Giovane e ambiziosa, lei, miliardario e casanova, lui.
Sì, avete ragione, gli stereotipi ci sono tutti, e… no, non è un romance come quelli che avete letto finora.

“Mi chiamo Dora Monroe, ho venticinque anni e vivo a New York. Che culo, direte voi. 
Vivo nella parte brutta di New York: il Bronx.”

Fedora Monroe, per gli amici Dora, originaria del Connecticut, lavora in una famosa casa editrice della Grande Mela, come assistente personale del proprietario, in attesa della grande occasione. 

“Speravo di farmi notare abbastanza in fretta, ma dopo ben 743 giorni – sì, avete letto bene, SETTE-CENTO-QUARANTA-TRE, li ho contati – ancora nessuno si è inginocchiato ai miei piedi per supplicarmi di correggere le bozze di chicchessia. Chi dovrebbe promuovermi? Il mio capo, ovviamente. Chi è il mio capo?” 

Alexander Maximilian Stenton III, rampollo di una delle famiglie più ricche e in vista degli Stati Uniti, tanto bello e intelligente, quanto presuntuoso e dispotico.

“Il mio nome è Alexander Maximilian Stenton III, ma gli amici mi chiamano Lex e la ragione non me la ricordo più. Nasco in una famiglia alto-borghese, con infiltrazioni nobili da parte di madre. La mia bisnonna sposò un conte e questo fa di noi i privilegiati tra i privilegiati. Ovvio che non conterebbe un cazzo se non fossimo anche schifosamente ricchi.”

Ecco che, quando il romanzo di un’autrice di punta della casa editrice rischia di non essere pubblicato nei tempi previsti, Dora ha la possibilità di fare ciò per cui è nata: l'editor. 
Da qui, complice un segreto professionale che se rivelato farebbe perdere milioni di dollari, le vicende di Dora e Lex si intrecceranno in un incastro (im)perfetto di emozioni: litigate, sesso sfrenato e un’antipatia reciproca saranno gli elementi costanti del loro rapporto. 
A tutto questo si aggiungeranno le vicende dei loro amici e conoscenti che, tra situazioni pericolose e imprevisti comici, faranno da sfondo a un legame che andrà crescendo di giorno in giorno a dispetto dei due protagonisti.
Riusciranno Dora e Lex, così in apparenza inconciliabili, a trovare un punto di incontro? O il loro orgoglio e la diffidenza reciproca li allontaneranno per sempre?




SORSEGGIANDO IL CAFFE'
Quando è uscito, questo libro mi attirava moltissimo, viste anche le recensioni positive, ma ho aspettato perché avevo già una montagna di libri acquistati da leggere.
L'ho ritrovato tra i titoli da leggere per una challenge cui partecipo e mi sono decisa a prenderlo! Ringrazio chi l'ha suggerito perché è stata una delle letture più divertenti che abbia mai fatto!

Questo romanzo dalla trama all'apparenza poco originale, è, invece, una lettura frizzante e simpatica con due protagonisti molto al di sopra delle righe. Sono loro ed i loro battibecchi il punto di forza, due opposti che... non si attraggono........inizialmente!!!

Fedora Monroe viene da una famiglia modesta, ma si è fatta in quattro per studiare ed ora sopporta di essere l'assistente personale del capo della casa editrice dove lavora, sperando di poter fare il salto di qualità prima o poi.
Puntuale, corretta, stacanovista direi, anche nel fare il caffè turco al capo ogni giorno!
Nonostante il suo capo sia un bel pezzo d'uomo, oggetto dei desideri di tutte le impiegate, lei non lo ha mai guardato in quel modo, lo odia per tutto quello che rappresenta, lo odia per il suo atteggiamento di superiorità, per il suo modo di fare, perché crede di poter fare quello che vuole grazie ai soldi. Lo odia e basta!

Il capo, Alexander Maximiliam Stenton III, proviene da una famiglia ricca ed in vista, ma non è solo un ricco figlio di papà presuntuoso perché è un bravo imprenditore, intelligente, preciso, metodico, super organizzato. E' uno sciupafemmine, ma che ci può fare, è bello da morire. In fin dei conti è onesto perché non illude nessuna promettendo mari e monti. Sa che ad un certo punto dovrà sposarsi e fare figli e la scelta cadrà su una ragazza perbene, della sua stessa classe sociale. D'altra parte quando si ha molti soldi non ci si può fidare di nessuna, soprattutto di giovani ragazze carine, prive di scrupoli, arrampicatrici sociali.
Lex non ha mai degnato la sua assistente di uno sguardo: la apprezza perché è precisa ma è talmente anonima con i suoi completi grigi che non ha mai attirato la sua attenzione.

Quando Fedora si rende conto che Alexander non le darà mai la possibilità di emergere, la situazione scoppia e tutte le frustrazioni represse in due anni di lavoro vengono a galla....
"Prenda le sue cose e sparisca dalla mia vista!" sibila.                                                            "Era quello che stavo tentando di fare prima che venissi qui a rompermi le palle con la tua inutile dimostrazione di quanto sei bravo a batterti i pugni sul petto!" 

Lex coglie la palla al balzo e le affida un'importante e scottante compito affinché dimostri il suo valore: "sistemare" il nuovo romanzo di una famosa scrittrice.
Fedora ha 4 settimane per dare prova delle sue capacità ed è pronta a sfruttarle nel migliore dei modi, ma ciò che vuole non è solo una gratificazione lavorativa, ma che Lex scenda dal suo piedistallo ed impari a vivere realmente e gli propone una convivenza nel  suo misero appartamento, senza alcuna comodità, nel bel mezzo del Bronx!

Da qui è tutto un susseguirsi di dispetti, scontri, battute più o meno sarcastiche: inizialmente tra loro è vero odio, sì, c'è attrazione fisica ma il sentimento dominante è comunque l'odio e non lo nascondono!

Una serie di personaggi secondari, ben caratterizzati e con ruoli fondamentali per la storia, intrecciano le loro vicende a quella principale, dalla guardia del corpo all'amico fidato di Lex, al padrone di casa all'amico gay di Fedora e parte di loro diventeranno i protagonisti dei prossimi libri della serie.

La narrazione in prima persona, a capitoli alternati tra Fedora ed Alexander, dà modo di apprendere entrambi i punti di vista e, oltre a permettere a lettore di conoscere meglio i protagonisti, rende più briosa la lettura. Inoltre, il lettore è maggiormente coinvolto anche dal fatto che nel raccontare le loro avventure, i protagonisti si rivolgono proprio a lui che sta leggendo,come fosse un amico.
Una storia effervescente che vi consiglio per trascorrere qualche ora di allegria e spensieratezza.





4 commenti:

  1. contentissima che ti sia piaciuto e del suggerimento! Io anche l'ho adorato

    RispondiElimina
  2. Oddea come sono contenta che ti sia piaciuto! Adoro Marion e questo romanzo mi ha fatto morir dal ridere. Le litigate tra Lex e Fedora sono mitiche ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah...io mi sono piegata in due la prima sera che Lex dorme da Fedora....notte che non passa a dormire!!!

      Elimina