mercoledì 18 maggio 2016

LA SIRENA MECCANICA - RECENSIONE

LA SIRENA MECCANICA
DI GIADA BAFANELLI

AUTOPUBBLICATO
PAGINE: 136
GENERE: FANTASY
USCITA: 3 MAGGIO 2016
PREZZO: € 0.99 EBOOK

TRAMA
Da quel che ricorda, Nym ha sempre vissuto nelle profondità del mare, metà ragazza e metà cyborg. Ma quando la sua memoria riaffiora, inizia a farsi delle domande. L’oceano è una distesa calma e blu che conosce alla perfezione, ma cosa c’è oltre?
Quando salva un marinaio dopo il naufragio di un’aeronave, il desiderio di vivere in superficie si fa di giorno in giorno più forte. Ma il mondo al di là delle onde è cupo e spietato, e non c’è spazio per chi è diverso. 



SORSEGGIANDO IL CAFFE'

Questa storia  prende spunto dalla fiaba di Christian Andersen, La sirenetta, ma è un adattamento molto particolare ed originale.
In fondo al mare, all'interno di una grotta, vivono esseri mostruosi, persone che hanno metà o più parti del corpo in forma meccanica, come Nym che ha solamente una coda da sirena meccanica al posto delle gambe o Ygg, che ha un braccio meccanico, una coda e pure un occhio bionico.
Non sono sempre stati così: sono persone umane finite in mare a causa di incidenti, salvate da morte certa da Ran, la "capostipite" di questi cyborg, un tempo stimata studiosa, ora una specie di ragno. Li salva trapiantandogli parti meccaniche ove serve, ma a quel punto la loro casa diventa il mare perché al di fuori non sarebbero altro che dei fenomeni da baraccone.
Ma Nym, che vive nel mare da circa dieci anni, ha qualche ricordo della sua vita passata, quando era solo un'innocente bambina di nome Helena, ed ha voglia di tornare a vivere sulla terra. E dopo aver salvato un ragazzo da un naufragio, Johan, il suo desiderio cresce ancor più. 
E' convinta, ingenuamente, che con un paio di gambe meccaniche potrà tornare sulla terra e vivere tranquillamente. Ci proverà, ma si accorgerà presto che non sarà così facile.
Quanto sei stupida, Nym. Pensi davvero che qualcuno ti amerebbe, anche se avessi le gambe e non la coda? Saresti comunque un mostro. Bene, torna in superficie! Cosa penserà, il tuo fantomatico principe azzurro, quando vorrà allargarti le gambe, eh?

Dovrà costantemente guardarsi le spalle perché non sarà mai una persona "normale", si troverà a dover affrontare situazioni difficili in un crescendo di colpi di scena, con il rimorso di aver abbandonato nel mare gli unici veri amici e l'unica possibilità di vita per lei, fino allo sconvolgente finale che vi lascerà a bocca aperta.
Una storia interessante e fantastica che però affronta un tema sempre attuale come la paura ed il disprezzo del "diverso", una paura sempre presente che ha condizionato la storia e che all'epoca attuale non è più comprensibile né giustificabile.
Pur essendo un racconto, i personaggi sono ben delineati e caratterizzati come pure le ambientazioni; la narrazione scorrevole e la trama accattivante fanno sì che dopo poche pagine il lettore sia completamente assorbito dalla lettura, con nessuna voglia d'interromperla!
Mi è piaciuto così tanto, che come alla Moyes è stato chiesto un seguito per Io prima di te, io chiedo a Giada di raccontarci ancora qualcosa di Nym, Ygg e Johan ;)


12 commenti:

  1. Questo continua ad ispirarmi sempre di più, sono contenta che ti sia piaciuto! :)

    RispondiElimina
  2. Bellissimo, sembra davvero interessante!! Grazie per la recensione !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una lettura decisamente interessante e piacevole

      Elimina
  3. Grazie mille per averlo letto, Erica! Sono davvero felice che ti sia piaciuto! *-*

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo affatto il romanzo e devo dire che la trama mi ispira davvero!

    RispondiElimina
  5. Ciao! Questo libro l'ho inserito in WL dopo tutti i pareri positivi letti, ne sono molto affascinata =)

    RispondiElimina
  6. Questo lo ho segnalato, sembra davvero interessante!

    RispondiElimina