martedì 10 maggio 2016

RECENSIONI RISTRETTE - L'HO FATTO PER DIVERTIMENTO E SANGUEDOLCE

Lo dico tante volte che sono indietro con le recensioni e resto sempre più indietro: leggo troppo ed ho poco tempo. Per ovviare a questo problema, d'ora in poi di qualche libro farò delle mini recensioni o come ho deciso di chiamarle, ristrette, come il caffè. Giusto qualche riga per non lasciar finire il libro nel dimenticatoio.

L'HO FATTO PER DIVERTIMENTO
DI ANTONIO FANELLI

EDITORE: ANTONIO FANELLI
PAGINE: 420
PREZZO: € 1.99


TRAMA
Un hacker, Lulz, crea un finto sito di astrologia per spiare Giulia, catturandone così la confidenza. È un lavoro “sporco”, commissionato dal ragazzo di Giulia, ma diventa ben presto per Lulz un’intrusione, anche sentimentale, così estrema, da spingerlo a provocare i comportamenti della ragazza. 
Giulia, alla maturità, incentra la tesina sul “senso della vita” da Leopardi a Beckett, trovando trasparenti analogie con ciò che sta vivendo. 
Un thriller sentimentale, una riflessione sul potere manipolatorio della Rete, in cui i personaggi si muovono sul duplice palcoscenico del cyberspazio e del mondo reale.


SORSEGGIANDO UN RISTRETTO
La prima cosa che mi ha colpito di questo libro è stato il titolo: particolare ed ambiguo!
La storia è scritta sotto forma di sceneggiatura, quindi la narrazione è esterna e inizialmente mi ha un po' spiazzato. Proseguendo la lettura però, l'ho trovata una scelta narrativa interessante e superpartes! 
Lulz è uno studente universitario e grandissimo hacker. Gli viene chiesto di trovare la password della posta elettronica di Giulia, una giovane ragazza di Liceo alle prese con lo studio e le tesine per gli esami di maturità. Lulz è talmente bravo ed incuriosito sia dalla richiesta che dalla ragazza, che per seguire la giovane crea un finto sito di astrologia al quale gli iscritti possono chiedere consulti. Ai due protagonisti si aggiungono un insegnante dalle mani lunghe, una professoressa di matematica antipatica e "cattiva", una migliore amica un po' superficiale, un fidanzato molto "s....."! A causa di quella che sembra solo una piccola intrusione nella vita privata di Giulia, tutti i personaggi saranno coinvolti in una serie di fatti sconvolgenti e concatenati.
Questa storia fa veramente riflettere sulla nostra vita attuale: il pc, il cellulare, facebook e tutti gli altri social network dietro i quali ci nascondiamo, ci aprono un mondo ma al tempo stesso ci "rubano" la vita perché, non solo non riusciamo più a vivere  senza, ma anche perché siamo sempre osservati e facilmente manipolabili.




SANGUEDOLCE
DI MORGANA D. BAROQUE

AUTOPUBBLICATO

GENERE: FANTASY, ROSA
PAGINE: 342
PREZZO: € 2.99

TRAMA
I patti erano chiari: lei poteva restare al castello per l'inverno, ma in cambio avrebbe dovuto dare il suo sangue al signore. Un sangue raro e dolcissimo... 
Sanguedolce è una tenera ma intensa storia d'amore-fantasy ambientata in Normandia nel 1824. 
Lei, Estelle, ragazza fragile e sola al mondo, costretta ai lavori più umili o a mendicare per sopravvivere. 
Lui, Marcus Lycurgus III, signore di Zenigur, discendente di un'antica stirpe di vampiri e temuto non solo per il potere e la ricchezza di cui dispone, ma anche per le strane voci che girano da secoli sulla sua gente. 
Marcus è un "vampiro caldo", genia unica e potentissima. Per volere del destino la nostra Estelle si ritroverà ad accettare un accordo allettante in cui offrirà il suo sangue al signore di Zenigur in cambio di un luogo caldo e di pasti abbondanti. Ma, come spesso succede, è quando tutto sembra essere già scritto che le cose iniziano a cambiare... 
Così Marcus ed Estelle si ritroveranno a vivere il sentimento più profondo e tenero della loro vita, se non fosse anche il più combattuto e controverso, per ragioni del tutto inaspettate...

SORSEGGIANDO UN RISTRETTO
I vampiri, si sa, hanno un grande fascino. Non potevo certo lasciarmi scappare una storia con protagonisti dei vampiri, ma non dei vampiri qualsiasi, bensì dei vampiri caldi! 
Marcus Lycurgus proviene da un'altra dimensione; è il signore di Zenigur, ed è un vampiro caldo, il più potente che ci sia. Siamo nel 1823 e da quarant'anni si è stabilito in Normandia. Su di lui e sul suo castello aleggia un alone di mistero, ma è un uomo talmente potente che nessuno osa fare nulla o intromettersi. Non si ciba di solo sangue: il sangue è solo la ciliegina sulla torta ed il sangue di Estelle, una giovane sola e povera, è il sangue più delizioso e dolce che abbia mai assaggiato. Estelle, in cambio di vitto e alloggio, offrirà il suo sangue a Marcus ogni volta che lui vorrà. Da quel momento, però, le vite dei due protagonisti subiranno dei cambiamenti ed i colpi di scena saranno moltissimi.
Il lettore verrà catapultato all'improvviso in altri mondi, tra fate, incantesimi e patti con un demone. 
La narrazione è abbastanza scorrevole e la storia è un  mix di vari generi, dallo storico, al fantasy, alla fiaba con anche momenti hot: è carina e sorprendente ma c'è di tutto un po', un miscuglio di cose che in alcuni momenti  stonano e confondono.






4 commenti:

  1. Ciao! Mi piace quest'idea delle recensioni ristrette, se ne riescono a pubblicare molte di più! Il primo libro non sembra male =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì il libro di Fanelli è molto interessante.

      Elimina
  2. Se io iniziassi a fare recensioni ristrette andrei in malora. A malapena riesco a leggere tre libri al mese ahahahhhaah

    RispondiElimina