martedì 11 maggio 2021

#PURCHE' SIA DI SERIE #24

Buon pomeriggio readers, 
dopo una settimana di riposo, rieccomi con la rubrica Purchè sia di serie
                           



ideata da Chiara La lettrice sulle nuvole. In cosa consiste? Semplice, ogni mese cerchiamo di leggere un libro di una delle tante serie iniziate e non ancora finite. Le recensioni potrebbero essere deliranti e contenere spoiler: se vi va di partecipare, basta chiedere!


IN FUGA DA TE
Jennifer L.Armentrout

Editore: Nord Edizioni
Prezzo: Ebook € 6,99 Cartaceo € 16,05
Pagine: 346
Genere:  Urban fantasy
Serie:  Wicked v.3

Trama: È stata rapita, è stata torturata, è stata costretta a tradire le persone che ama. Adesso, Ivy Morgan vuole solo dimenticare. Eppure più passano i giorni, più lei ha l'impressione che quella terribile esperienza non le abbia lasciato solo incubi e cicatrici. C'è come una forza oscura che si muove dentro di lei, un Male che diventa sempre più forte e che Ivy teme possa prendere il sopravvento... Ren Owens ha fatto di tutto per Ivy: ha mentito all'Ordine, disertato la sua missione, ucciso chiunque avesse scoperto il loro segreto. E per poco non l'ha persa. Adesso lui e Ivy devono affrontare la prova più grande: trovare il modo per chiudere i portali che collegano il nostro mondo con quello dei fae e sconfiggere il Principe una volta per tutte. Tuttavia ben presto si renderanno conto che ciò che pensavano di sapere sul Principe, sull'Ordine e persino su loro stessi non è altro che una copertura. Soli, senza più nessuno di cui potersi fidare, Ivy e Ren saranno costretti a scendere a patti col loro peggiore nemico pur di salvare l'umanità intera...

Recensione 

Finalmente, dopo quasi sei anni dalla lettura del primo volume, riesco a chiudere questa serie!!! E' proprio il caso di dire "Era ora!!"

Purtroppo, l'attesa non è stata completamente ripagata perché, dopo aver adorato i primi due volumi, quest'ultimo non mi ha soddisfatto come speravo. Non posso dire che non mi sia piaciuto: c'è molta azione, ci sono grandi colpi di scena, lo stile della Armentrout è  sempre scorrevole e accattivante ed i  personaggi sempre molto carismatici ma mi aspettavo qualcosa di più soprattutto nella seconda parte. Ho trovato alcuni passaggi un po' frettolosi e lo scontro finale, pur risolvendosi in modo inaspettato, l'ho trovato un po' scialbo e mi ha lasciato con la sensazione che mancasse qualcosa: ed in effetti la fine  non chiude il cerchio ma lo trasforma in spirale, nel senso che i problemi non vengono risolti ma solo rimandati.
Anche l'epilogo mi ha dato la stessa sensazione perché non viene nemmeno nominato uno dei personaggi più simpatici della storia: è incentrato solo sui due protagonisti ma Campanellino si meritava un accenno finale, anche perché ci riserva sempre un sacco di sorprese ed è adorabile!

A fare la parte del leone e a rendere la storia comunque piacevole è Ren! Come tutti i protagonisti maschili che escono dalla penna della Armentrout, Ren è semplicemente fantastico, è impossibile non innamorarsi di lui fin dal primo momento in cui appare, ma in quest'ultimo volume non è solo simpatico e coraggioso pure dolce e premuroso: è disposto a tutto per proteggere la persona che ama ma anche il ruolo che ricopre, cioè quello di compagna. E' la vera anima della coppia, anche perché Ivy, che avevo trovato tosta, perde un po' di grinta e mi è piaciuta di meno: è vero che ha affrontato difficili esperienze ma si piange un po' troppo addosso per i miei gusti.

Forse se avessi letto tutti e tre i libri insieme sei anni fa (non potevo perché non erano ancora stati pubblicati), il mio giudizio per questo libro sarebbe stato di cinque stelle: mi sono resa conto che nel tempo sto diventando sempre più pignola. Comunque, alla fine la lettura è stata piacevole e la trilogia nel complesso merita.



10 commenti:

  1. Di questa serie mi manca solo questo, ho l'ebook dal momento dell'uscita, ma ancora non lo ho letto. E dire che Ivy mi sta molto simpatica. Comunque la Armentrout è una garanzia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me Ivy è piaciuta nei primi due, qui un po' meno.

      Elimina
  2. peccato che non ti abbia soddisfatta del tutto. questa della armentrout è una serie che mi manca, ma per ora non la aggiungo alla mia già infinita lista. non ho proprio tempo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto ti capisco con le liste infinite di libri da leggere...

      Elimina
  3. a me questa serie è piaciuta molto e spero ci siano altri spin-off

    RispondiElimina
  4. Non conosco l'autrice e la serie. Mi incuriosisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tralasciando che questo libro non mi ha soddisfatto completamente ma la Armentrout, come ha detto Manuela, è una garanzia, sa come scrivere per catturare l'attenzione, sa creare bei personaggi

      Elimina
  5. Uffa mi manca la zia Arme! Il tempo è troppo scarso per poter leggere tutto quello che vorrei

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero!! Adesso di zia Arme ho la serie Covenant che mi aspetta!

      Elimina