martedì 3 luglio 2018

GRUPPO DI LETTURA "IGNITE ME" DI TAHEREH MAFI: CAPITOLI 21-30


Buongiorno lettori!
oggi arriva la mia tappa del gruppo di lettura di Ignite me di Tahereh Mafi, terzo volume della serie Shatter me.



IGNITE ME
SERIE SHATTER ME V. 3
DI TAHEREH MAFI
EDITORE: RIZZOLI
GENERE: FANTASY, DISTOPICO,
PAGINE: 468
TRAMA:
Niente sarà più come prima. Non si sa che fine abbia fatto il Punto Omega. Tutti i compagni di Juliette potrebbero essere morti. Forse la guerra è finita ancora prima di cominciare. Juliette comunque non si arrende: affronterà la Restaurazione. Se vuole sopravvivere, deve sconfiggerla. Ma per abbattere la Restaurazione e l'uomo che l'ha quasi uccisa, le servirà l'aiuto di qualcuno che non avrebbe mai pensato di avere al suo fianco: Warner. E mentre si preparano insieme ad affrontare il loro nemico comune, Juliette scoprirà che tutte le sue certezze - su Warner, sui propri poteri, e perfino su Adam - erano sbagliate.

-----------------------------------------

CAPITOLI 21-30
(ATTENZIONE POSSIBILI SPOILER)

La nostra cara Lagnette in questo libro non sembra più lei (aver rischiato veramente di morire l'ha messa di fronte alla dura realtà?) ed ora è una ragazza super tosta che vuole combattere la Restaurazione, uccidere il Supremo, comandare a destra e a manca, con o senza i suoi compagni d'avventure (ha Warner dalla sua parte....basta e avanza).
I pochi superstiti del Punto Omega decidono di combattere con lei, tranne Adam che sembra davvero sconvolto per la piega che ha preso la situazione e soprattutto non riesce a fidarsi di Warner

Come potete dimenticare quello che ha fatto? Quello che ha fatto a me, quello che ha fatto a Kenji......Mi ha quasi ucciso....ha lasciato che mi dissanguassi lentamente per potermi torturare con comodo fino alla morte

Credo che Adam abbia tutte le ragioni per non fidarsi di Warner, anche perché le spiegazioni di Juliette sono piuttoste vaghe e Warner non ha mai fatto nulla per mostrarsi diverso da un pazzo psicopatico.
E poi Juliette si lamenta perché Adam chiede spiegazioni davanti a tutti....e fa pure l'offesa....(rivoglio la Lagna!)
E' chiaro che Adam è sconvolto e geloso da morire e che forse esagera con le parole ma mi sembra una reazione più che normale....cosa doveva fare...sorridere e preparare il caffè alla coppietta felice? 
Per Adam l'importante era poter vivere con Juliette tranquillamente, con o senza Restaurazione. In fondo, hanno provato a lottare ed hanno perso quasi tutto. Juliette, invece, ora vuole di più, vuole la libertà per lei e per tutti. Adam esce di casa rincorso da Kenji.
Lo scontro verbale tra Juliette e Adam comunque ha un lato positivo perché risveglia Castle dalla catalessi cui era finito dopo la battaglia.

Warner vuole parlare con Juliette privatamente e si ritirano nella stanza di James. Warner riferisce a Juliette che  non vuole collaborare con Castle e gli altri, ma Juliette gli spiega che con i loro poteri sono tutti molto utili. E Warner geloso le chiede se ama ancora Adam. Di fronte a questa semplice domanda Juliette non sa cosa rispondere e si rende conto che forse non lo ama davvero o che forse non sa nemmeno cos'è l'amore. In ogni caso la ragazza ha deciso di rimanere lì per organizzare meglio il piano di battaglia.

Quando escono dallo stanzino, Adam, rientrato,  li guarda con uno sguardo furibondo.

Stavate solo parlando? Da soli? Nella stanza di mio fratello?

Adam è arrabbiato e Juliette non sopporta questo suo lato. Lei prova a spiegarsi (ma lo fa veramente?....cavolo prendi Adam, andate nello stanzino e parlatevi chiaramente.....tanto brava a dire "no non davanti agli altri"...ma perché non muovi quel tuo bel sederino?!?!?!)
Adam non si fida di Warner ed è convinto che abbia monopolizzato la mente di Juliette in qualche modo e che quindi lei non sia obiettiva nelle sue affermazioni. Juliette è offesa perché Adam la ritiene una stupida......
Ma cavoli..nemmeno io mi fiderei ciecamente di uno come Warner, non sapendo quello che sa Juliette: lei non dice nulla....d'altra parte mica può raccontare i fatti personali di Warner, né dire che si è divertita con lui anche al Punto Omega

Adam alza la voce, Warner lo provoca e Adam cerca di sferrargli un pugno. Allora Kenji trascina il suo amico fuori. Warner se ne va e Kenji vuole parlare a quattr'occhi con Juliette. 

Quand'è il grande giorno? Il giorno in cui la pianterai di essere così fessa

Kenji sei un mito ahaha.....a parte che fessa è poco....ci sarebbero tante altre paroline più cattive per descrivere Juliette ed il suo comportamento.
Sono sempre stata dalla sua parte, le sue lagne non mi hanno disturbato fino ad ora, ho giustificato i suoi comportamenti ma adesso, niente, questo  suo comportamento in generale non mi va giù.
Kenji vuol saperne di più sul rapporto tra Juliette e Warner e scherzosamente si preoccupa per lei e Juliette gli spiega che con Warner si sente a suo agio, perché lui la stima, la ritiene forte ed importante e non solo una bambolina da proteggere.

Quando rientrano in casa, Kenji è felice di vedere Castle in piedi. Poi arriva il momento di dormire, tutti per terra in salotto, tranne James che dorme nella sua stanza e Adam che dorme con lui perché il ragazzino ogni notte ha incubi tremendi. 

Il mattino successivo, quando Adam scopre che Warner sta per tornare, succede il finimondo: non vuole assolutamente che entri in casa sua e praticamente caccia anche Juliette

"Vuoi stare con lui?" Indica la porta. "Vai. Crepa."

Ok questa è davvero brutta e Adam ha esagerato un po' ma lo sappiamo tutti che quando si è arrabbiati si dicono anche cose che non si pensano veramente, che si è spinti solo dal bisogno di ferire gli altri e dimostrarsi più forti 

Io e te abbiamo chiuso. E' la fine. Non voglio vederti mai più. Da nessun'altra parte sul pianeta e senz'altro non nella mia maledetta casa.

Juliette è sconvolta: mai si sarebbe aspettata da Adam un atteggiamento del genere. Lui sempre così gentile, rispettoso, tranquillo. 
Deve andare via e intanto con il cercapersone richiama insistentemente Warner che arriva trafelato e disperato. 
Juliette spiega che deve andare via perché Adam l'ha cacciata e Warner propone a Kenji di trasferire il gruppo nelle sue stanze d'allenamento private alla base.
Ovviamente Kenji rifiuta, convinto che sia un modo per imprigionarli, perché "fidarsi è bene ma non fidarsi è meglio"!
Kenji vuole che Juliette rimanga con loro ma lei non vuole, Adam non vuole più vederla e non può restare

"E così ci abbandoni tutti solo perché Adam ha deciso di fare lo stronzo? ci scambi con Warner?

A quel punto Juliette convince Warner a dare qualche garanzia a Kenji per fargli capire che si possono fidare, tipo lasciargli le armi,  non avere sorveglianza e così il gruppo si prepara a trasferirsi.
Mentre ritorna alla base insieme a Warner, Juliette gli dice che non lo ritiene pazzo, che è una brava persona e che non deve cercare di cambiare perché è perfetto così com'è.
Warner però vuole sapere perchè Adam l'ha cacciata. Juliette gli spiega che lo stava difendendo e che Adam è convinto lei sia innamorata di Warner. A questa accusa Juliette non è riuscita a rispondere e Warner , pallido e frastornato, se ne va.

----------------

Come avete capito, questa nuova Juliette non mi piace. Non odio più Warner come nel primo libro perché capisco alcuni suoi comportamenti, ma continua a piacermi anche Adam perché  il suo comportamento è comprensibile. Certo la Mafi sta calcando molto la mano su di lui, sembra che stia facendo di tutto per renderlo odioso. Mi viene da pensare che forse l'idea originale della storia non fosse proprio così, ma che dopo il primo libro, essendoci una preferenza per Warner da parte dei lettori (basta vedere nel nostro gruppo di lettura), abbia dovuto trovare un modo per "eliminare" Adam. Mi sembra che gli atteggiamenti, sia di Adam che di Warner, siano troppo diversi dall'inizio..ci stanno per certi versi...ma mi sembra un cambio troppo repentino, insomma c'è qualcosa che non mi torna.
Per fortuna c'è Kenji che risulta il personaggio più bello e simpatico di tutti. Senza di lui e le  sue battute mi sa che sarebbe una noia!

Come sempre, su Facebook trovate una pagina dove poter commentare, fangirlare o sclerare insieme a noi, a Warner, Adam e Juliette e di seguito trovate le tappe di lettura e i blog corrispondenti. 



14 commenti:

  1. Erica tu hai sempre avuto le idee molto chiare su questa serie e infatti capisco il tuo punto di vista sui vari cambiamenti dei personaggi principali.
    Però non sono d'accordo sul fatto che la mafi si sia adeguata al piacere dei fan, secondo me le è venuto naturale dare un impronta più accentuata su Warner perché tra lui e adam è di sicuro il personaggio più complesso.
    per Juliette invece devo ammettere che il cambio è davvero stato troppo repentino ma a me non dispiace, anzi io mi auguravo che già nel secondo avvenisse una cosa del genere oin modo che fosse una cosa più graduale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente Warner è un personaggio più complesso rispetto Adam, che però ricordiamo hanno lo stesso padre. Però Warner nelle mani di Juliette sembra una marionetta...tesoro, amore....dov'è finita tutta la sua freddezza....certo con la novella su di lui ha spiegato molte cose ma lo sta rendendo un po' un pappamolle anche se piace perché è dolce, romantico e via dicendo. Mentre con Adam sta facendo il contrario. I cambi sono troppo repentini per tutti i personaggi. Come dici tu, per Juliette se iniziava nel secondo era meglio, una cosa più graduale. Dicendo che si era adattata un po' ai fans di Warner era per darle una via di fuga non penalizzarla perché allora comprendevo meglio questi cambi che, purtroppo, non mi piacciono molto.

      Elimina
    2. Effettivamente se penso all'inizio è tutto molto cambiato. Mi uccide vedere Adam così crudele perché arrabbiato ed apprezzo Warner , ma qui sembrano tutti usciti da un manicomio ed hanno comportamenti opposti rispetto all'inizio.

      Elimina
    3. Tutti usciti da un manicomio...ma sai che hai ragione....sono tutti fuori di testa!!! Magari se si calmano un po' riescono a distruggere veramente il Supremo!!

      Elimina
  2. Adam è sempre peggio, sembra un bimbo a cui hanno tolto il giocattolino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Be'...per me ha tutte le ragioni d'incavolarsi...sarò l'unica che lo difende ma di solito si tende a consolare chi viene lasciato, invece qui, ed è per questo forse che non ho apprezzato come ha scritto la situazione la Mafi, sembra che ad avere tutte le ragioni sia Juliette poverina, nessuno consola Adam, pure JAmes dice "gli passerà"...insomma tutti pronti a buttarsi ai piedi di Warner e Juliette e a voltare le spalle ad Adam...no, non va bene

      Elimina
  3. Lo so che c'è stato un cambio veramente drastico ma a me piace e sinceramente non lo sento nemmeno forzato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Boh..i cambiamenti ci stanno, è normale che gli avvenimenti della vita ci portino a cambiare atteggiamento, ma qui, secondo me, è un po' troppo

      Elimina
  4. Adam non fa una bella figura. Kenji è fantastico. Warner è meglio di prima ma insomma...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, amore...Warner lo preferivo glaciale quasi quasi.

      Elimina
  5. Sì anch'io ho apprezzato il cambiamento dei personaggi, l'ho trovato una naturale evoluzione del loro carattere. Juliette adesso può finalmente essere chi è per davvero e analizzare i suoi sentimenti più profondi! Adam è insopportabile ma comportamento da pazzo a parte è più che giustificato! Ecco io credo che la Mafi l'abbia fatto apposta di averci stravolto le carte in tavola 😊

    RispondiElimina
  6. Sono molto in linea con le tue considerazioni: trovo delle forzature sia nel modo in cui la Mafi ci sta traghettando verso la formazione della coppia Juliette-Warner, sia per come sta rappresentando Adam, le cui reazioni non sono poi così incomprensibili, mentre l'autrice sta calcando troppo la mano nell'intento di metterlo in cattiva luce. Quel "crepa" snatura un personaggio, che, magari non era così carismatico o complesso (teniamo anche conto che negli ultimi libri era diventsto una figura marginale), ma di certo non era tanto meschino. E i suoi compagni?!?!? Tutti pronti a unirsi a Warner? Trovo più giustificata la posizione di Adam, spogliata di alcuni eccessi, ma che si fonda su fatti concreti. I personaggi non sanno quello che sappiamo noi di Warner. Trovo che questi siano gravi vuoti narrativi, che rendono l'evoluzione del plot non adeguatamente curato e approntato con un po' di leggerezza.

    RispondiElimina
  7. io Adam non lo reggo tanto, ma mai sopportato. Capisco tutto ma comportarsi da bambino viziato anche no. Ribadisco che la storia ha preso una piega marcatamente romance, spero cambi perché questo triangolo dopo un po' stufa

    RispondiElimina
  8. Non riesco a scrivere che Juliette mi piaccia di più perché in fondo la tollero solo un po’ di più,perché finalmente ha preso in mano la sua vita e riesce a prendere decisioni,cosa questa che fino ad ora non era mai avvenuta. Kenji ne esce sempre meglio! Adam mi fa un po’ tenerezza e capisco i suoi dubbi,ma comunque,come Juliette,è tollerabile il minimo! Su Warner non dico niente perché per me lui è perfetto.

    RispondiElimina