lunedì 19 aprile 2021

INTERVISTA CON LE VAMPBLOGGER #23

Buongiorno lettori
 Siamo già il 19 del mese quindi ritorna l'appuntamento con   l' Intervista con le vamp blogger




Il libro protagonista dell'intervista è Come uccidono le brave ragazze di Holly Jackson. Passate a leggere anche le interviste di Chicca, Dolci Chiara.

--------------------------
  




COME UCCIDONO LE BRAVE RAGAZZE                                                  
DI HOLLY JACKSON

EDITORE: RIZZOLI
PAGINE: 464
GENERE: THRILLER, GIALLO PER RAGAZZI

TRAMA: Little Kilton, aprile 2012: Andie Bell, una delle ragazze più popolari della scuola, viene uccisa. O meglio, scompare, e il suo corpo non verrà mai ritrovato. L'assassino è Sal Singh, compagno di scuola e amico della vittima: la polizia e tutti in città ne sono convinti. Il suo suicidio a qualche giorno di distanza ha cancellato tutti i dubbi. Ma Pippa Fitz-Amobi, che al tempo dei fatti aveva dodici anni e che ora si prepara a fare domanda per il college, non ne è per niente sicura. Quando sceglie di studiare il caso come tesina di fine anno, comincia a scoprire segreti che qualcuno in città vuole disperatamente che rimangano tali. E se l'assassino fosse davvero ancora là fuori?



---- L'INTERVISTA ----


1. A QUALE GENERE APPARTIENE IL LIBRO?
E' un thriller-giallo per ragazzi
 

2. COSA PENSI DEI PROTAGONISTI?
Ho adorato Pip, la protagonista. E' una ragazza di diciassette anni, studentessa modello e davvero in gamba. E' simpatica, allegra ma ha anche un forte senso della giustizia, alti valori morali, rispetto per gli altri. Ha mille risorse, è ingegnosa ma, a volte, un pelino incosciente, perché agisce d'istinto senza pensare ai pericoli ma è comunque davvero forte.
Ravi Singh, è il fratello del ragazzo morto ed accusato dell'omicidio di Andie. Anche lui è in gamba e molto simpatico. Essendo di carnagione scura e con un fratello considerato un mostro, vive nascosto nell'ombra, oggetto di atti di razzismo. La cosa che desidera di più è riabilitare la figura del fratello perché è convinto non possa aver compiuto un omicidio.


3.PERSONAGGIO PREFERITO?
Direi Pip. Mi è piaciuta davvero tanto.


4.PERSONAGGIO PIU' ODIATO?
Non ho odiato nessuno ma se dovessi dire il personaggio che mi è piaciuto di meno è Andie Bell, la ragazza scomparsa. Non era proprio la ragazza più dolce e simpatica del mondo.

5. CHE EMOZIONI TI HA SUSCITATO LA LETTURA?
Ansia, curiosità, tristezza, rabbia.

6. PUNTI DI FORZA?
Il modo di analizzare i fatti di Pip: la ragazza ricostruisce la storia di cinque anni prima in modo minuzioso osservando i più piccoli dettagli, ragionando sulle cose senza farsi condizionare dai sentimenti o dai pregiudizi ed insieme a lei, il lettore segue passo passo l'analisi. 
E comunque Pip è un punto di forza perché è una ragazza davvero in gamba e attraverso di lei l'autrice mette in risalto alcune cose importanti. Per esempio, quando mette in riga la cassiera per il suo comportamento razzista nei confronti di Ravi: la maggior parte delle persone sarebbe rimasta zitta e questo è sbagliato perché in questi casi il silenzio viene preso come condivisione e assenso. Bisognerebbe che tutti e sempre, in certe situazioni, facessero sentire il proprio dissenso e forse le cose inizierebbero a cambiare ( questo vale per qualsiasi comportamento errato che lede la società, l'ambiente...).

7. PUNTI DEBOLI?
E' un intreccio di fatti e omissioni ben congegnato ma per me troppe persone  hanno qualcosa da nascondere: è reale che ci siano molti segreti ma qui sono segreti pericolosi, che hanno rovinato altre persone anche se  sembra che tutti riescano a fare sogni tranquilli senza problemi. 


8. COME HAI TROVATO LO STILE DEL/DELLA SCRITTORE/SCRITTRICE?
Ho apprezzato lo stile, scorrevole nelle parti narrative in terza persona e molto dettagliato e preciso nelle parti relative alla ricerca di Pip in prima persona. Interessante l'inserimento grafico di pagine di diario, di messaggi ecc.

9. E' FACILE ENTRARE IN EMPATIA CON IL/LA PROTAGONISTA?
Direi proprio di sì anche se forse io sarei meno avventata, per la serie non entrerei mai in casa di qualcuno di nascosto.

10. QUALE AGGETTIVO LO DESCRIVE MEGLIO?
Interessante, coinvolgente

11. A CHI LO CONSIGLI?
E' un thriller rivolto più ad un pubblico giovane, non solo perché la protagonista è giovane ma proprio per il modo di procedere e tutto ma, secondo me, può essere letto da tutti.

12. QUANTE STELLINE GLI DAI?
Io sono rimasta completamente coinvolta dalla lettura e direi che si prende 4,5 stelle.

13. COSA NE PENSI DELLA COVER? 
Il filo rosso ha un suo perchè ma non  posso dire sia una bella cover. 

14. CITAZIONE PREFERITA? 
"Non vedo quale sia la logica di fare un buco nel naso a un buco nel naso" (riferita al piercing).

Ma anche " In un sacco di suoi articoli sul caso lei si riferisce a Sal come a un "assassino", un "omicida" e perfino "un mostro". E' consapevole che senza una condanna bisognerebbe in teoria utilizzare la parola "presunto" quando si scrive il resoconto di un crimine?"
Una frase che sarebbe da far presente a più di un giornalista e non solo anche nella realtà.


-----------------

Ed ecco il modulo per votare il libro protagonista della prossima intervista

6 commenti:

  1. è piaciuto molto anche a me anche se su Pip ho subito meno fascino

    RispondiElimina
  2. Ho adorato questo libro e vedo che si tante cose la pensiamo allo stesso modo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo dire che non pensavo mi sarebbe piaciuto così tanto

      Elimina
  3. Anche io ho apprezzato molto l'indagine svolta da PIP

    RispondiElimina