mercoledì 28 aprile 2021

CI PROVO CON #15

Buon pomeriggio  readers,
puntuale il 28 del mese arriva la rubrica  CI PROVO CON ideata da Chiara - La lettrice sulle nuvole,  con la quale proviamo a leggere un libro di un autore/autrice mai letto.

Questo mese Ci provo con......


LA CITTA' DELLE STREGHE
Luca Buggio

Editore: La Corte
Prezzo: Ebook € 7,99 Cartaceo € 16,05
Pagine: 334
Genere: Narrativa storica


Trama: Agli inizi del 1700 la politica spregiudicata di Vittorio Amedeo II porta il Ducato di Savoia in guerra contro la Francia. Laura Chevalier, cresciuta vicino a Nizza, crede di essere al sicuro fuggendo a Torino, ma scopre che la capitale del Ducato non è una città come tutte le altre. Ci sono cose di cui non si può parlare se non sotto la protezione dei santi, perché l’Uomo del Crocicchio è sempre a caccia di anime e potrebbe essere in ascolto. Misteriose presenze si aggirano per le vie quando scende la notte, e cadaveri mutilati vengono ritrovati la mattina seguente. Lo sa bene Gustìn, un tempo monello di strada che si è fatto le ossa fra imbrogli, furti e truffe fino a diventare una delle spie del Duca. Disilluso e intraprendente, è l’uomo giusto per fare i lavori sporchi, ma anche per mettersi a caccia di banditi, streghe e serial killer. Le loro vite si sfiorano mentre la città si prepara a sostenere l’assedio che deciderà i destini della guerra e del Ducato, tremando per i segni diabolici, affidandosi ai presagi celesti.

Recensione

La città delle streghe è il primo volume di una trilogia che ci trasporta indietro nel tempo, per la precisione agli inizi del 1700 in quel del Ducato di Savoia, tra Torino e Avigliana, dove, in preparazione dell'invasione dei francesi, tra intrighi politici, morti misteriose e stregoneria, si sviluppano  le storie di Laura Chevalier e Augusto Graziadei, detto Gustin. 

Laura è una giovane ragazza che, proprio in previsione dell'invasione francese, fugge da Nizza a Torino insieme ai genitori.
Torino, ai loro occhi, appare quasi come la Terra Promessa, dove potranno rifugiarsi e costruirsi facilmente una nuova vita, protetti dall'esercito del Duca. In realtà, Borgo Dora, il quartiere dove finiscono a vivere non è certo dei più sicuri e devono faticare non poco per poter tirare avanti. Laura è giovane ed inesperta e le difficoltà della vita la metteranno a dura prova ma dimostrerà di essere una ragazza in gamba e volenterosa.

Gustin  da ragazzo di strada, grazie alle sue abilità di truffatore, è diventato una spia del Duca. E' un uomo fidato e bravo nel suo lavoro. Ad Avigliana si ritrova invischiato in morti attribuite a streghe. Gustin è un uomo pratico, non crede nell'esistenza di streghe o altre forme sovrannaturali, per lui tutto ha una spiegazione logica ma si rende conto che a volte bisogna scendere a compromessi per il quieto vivere.

Le morti misteriose lo porteranno a Torino dove, in qualche modo la sua storia s'intreccerà a quella di Laura.

L'autore mescola sapientemente fatti storici con superstizione e magia creando una storia coinvolgente dall'atmosfera cupa e minacciosa. 
A dare manforte la prosa dettagliata, le ricche, ma mai pesanti descrizioni, che portano il lettore ad immergersi completamente nei fatti narrati.
E cosa dire del finale? Proprio quando tutti i tasselli sembrano aver trovato la giusta collocazione arriva il finale a cambiare le carte in tavola e a lasciare il lettore con la bocca aperta ed ovviamente con la voglia di leggere quanto prima il secondo volume.


-----------------------------

Ed ecco tutti i blog che partecipano questo mese al Ci provo con












3 commenti:

  1. Grazie per questa recensione, ero indecisa se leggerlo oppure no. Mi hai convinto, lo leggerò.

    RispondiElimina
  2. Ho questo libro da un po', sono frenata perché non ho ancora preso gli altri, ma la tua recensione mi ha convinta che forse è giunto il momento di prenderlo in mano

    RispondiElimina