martedì 30 maggio 2017

GRUPPO DI LETTURA "CRESS" DI MARISSA MEYER: CAPITOLI 37-42

Buongiorno amici lettori,
questa mattina vi propongo un'altra tappa del gruppo di lettura di "Cress", terzo capitolo della serie Le cronache lunari di Marissa Meyer,



CRESS
DI MARISSA MEYER
SERIE: CRONACHE LUNARI V.3
EDITORE: MONDADORI
GENERE: FANTASY, DISTOPICO, RETELLING
PAGINE: 446
SINOSSI
Cress ha solo sedici anni e per gran parte della sua vita ha vissuto prigioniera o, come preferisce dire lei, "damigella in difficoltà" su un satellite in orbita nello spazio, dove gli unici contatti con l'esterno sono avvenuti tramite Internet. Ed è proprio attraverso la Rete che viene contattata dalla Rampion, la nave spaziale del capitano Carswell Thorne, sulla quale viaggiano anche Cinder, Scarlet e Wolf. Cress, infatti, negli anni di isolamento forzato è diventata una hacker eccezionale, e proprio per questo motivo pare l'unica speranza per mettere in atto il piano di Cinder e sconfiggere una volta per tutte la regina Levana e il suo terribile esercito prima che invadano la Terra. Per farlo, però, Cinder e i suoi devono prima di tutto liberare Cress. Peccato che, una volta approdati sul satellite in cui è imprigionata, il piano non vada esattamente come previsto... 


CAPITOLI 37-42

I capitoli di cui vi parlo sono ricchi di avvenimenti e ad alta tensione tanto che ho provato per la prima volta angoscia, soprattutto per Scarlet. Ma vediamo nel dettaglio.

Cress, dopo aver colpito il dottor Erland, è fuggita.
Al suo risveglio il dottore inizia a ripensare alla sua vita sulla Luna, al suo lavoro, a sua moglie e a sua figlia, quella figlia che, in quanto inutile guscio lunare, è stata consegnata alla taumaturga per la soppressione. La ragazza che lo ha appena colpito gli ricorda molto sua moglie ed il dubbio su chi sia veramente gli viene confermato dagli esami di comparazione del sangue
La sua piccola Luna Crescente era viva
Cress, intanto, invece di fuggire come ci si potrebbe aspettare, si è nascosta all'interno di un armadio in una stanza vicina. Quando si decide ad uscire, si mette alla ricerca di un media schermo e si ritrova nella stanza dove è ricoverato Wolf, che sembra dormire.
Mentre cerca di mettersi in contatto con Thorne, l'uomo lupo si risveglia "dal coma indotto" e  molto confuso le si avvicina ritenendola una nemica.
La povera Cress, spaventata dal tatuaggio lunare sul braccio di Wolf, è convinta di essere di nuovo in trappola, soprattutto quando nella stanza arriva anche Jacyn, che lei ricorda come il pilota della taumaturga.
L'arrivo del dottor Erland fa calmare Wolf, ma è solo l'inaspettato arrivo  del capitano Thorne  che dà speranza a Cress (il principe azzurro è arrivato a salvare la donzella in difficoltà!!) convinta di essere tra i nemici. Ci vuole un po' al povero Thorne, ancora cieco, a capire di aver ritrovato Wolf e di essere quindi, in realtà, tra amici.

Sulla Rampion, intanto, Cinder viene a sapere che la polizia sta ricercando Thorne in un'oasi del Sahara e si rende conto che devono fuggire da lì prima che arrivino a loro. Rientrando nel laboratorio del dottore, scorge una bellissima escort droide  che dice di essere "la compagna di Thorne". 
Convinta che sia uno scherzo o un inganno, Cinder non si aspetta di rivedere finalmente Thorne e la sorpresa è talmente grande che si deve sostenere alla porta. E l'abbraccio che si scambiano l'ho trovato emozionante
Thorne rise. Afferrando il bastone di legno, si diresse verso di lei con passo esitnte, una mano tesa davanti a sè, finché non trovò la sua spalla. Poi la strinse al petto, quasi soffocandola in un abbraccio. "Mi sei mancata anche tu."                                                    "Razza di cretino" gli sibilò lei, restituendogli l'abbraccio. "Ti credevamo morto!"
E sorpresa sorpresa l'escort droide è un regalo per Iko, un bel corpo di ricambio. Ok ragazzi, a questo punto ditemi come si fa a non amare Thorne?!?!?!?

Ora devono fuggire ma  iniziano i problemi: Wolf viene a sapere che Scarlet è nelle mani dei lunari e dà in escandescenze: è preoccupato, disperato, arrabbiato perché è convinto di averla persa per sempre.
Intanto l'esercito è già arrivato e li ha accerchiati. Cinder è costretta ad usare il suo dono per guidare Wolf che sembra privo di vita dopo aver saputo di Scarlet. Purtroppo non hanno molte speranze di arrivare alla navicella, l'unica cosa è cercare di dominare le menti di qualche soldato affinché si rivolgano contro il comandante. Ma è ben poca cosa e quello che li aspetta è un bagno di sangue.
Ma all'improvviso, arriva una grande folla, formata dagli abitanti di Farafra, tra cui moltissimi lunari, che iniziano a manipolare i soldati affinché Cinder ed i suoi amici abbiano possibilità di fuga

Ecco cosa significa non avere più scelta...........Vedere il proprio corpo usato contro se stessi. Sapere che il tuo cervello ti tradisce. Siamo venuti sulla terra per sfuggire proprio a questo, ma se Levana raggiungerà il suo obiettivo, per tutti noi sarà la fine. Ora, io non so se questa ragazza può davvero fermarla, ma sembra che sia l'unica cui valga la pena di credere....
E nel capitolo 42 l'attenzione ritorna su Scarlet che è stata portata sulla Luna ed è diventata il giocattolino di un bambino di otto anni che su di lei prova i suoi poteri. Ed è un bambino veramente sadico perché sottopone Scarlet ad  una vera tortura psicologica e fisica: le fa credere di avere dei ragni che entrano nel naso, talpe che rosicchiano le dita. E' tutto finto ma il cervello della ragazza lo percepisce come vero e reagisce di conseguenza.
E qui, veramente, mi è venuta la pelle d'oca, la violenza gratuita è impossibile da digerire! Poi Scarlet viene portata via da un taumaturgo e si ritrova al cospetto di Levana che vuole avere notizie su Cinder. Scarlet rivela solo poche cose e cerca di resistere alla manipolazione mentale della regina che vuole incuterle paura affinchè parli. 
Nemmeno l'intervento della principessa Winter, che incontriamo per la prima volta e  che la reclama per sè, riesce però a salvarla 
Scarlet non ebbe nemmeno il tempo di prepararsi, prima che l'accetta si abbattesse sul suo mignolo
Come vi sono sembrati questi capitoli? Devo dire che il capitolo su Scarlet è stato davvero inaspettato, per la tipologia di libro e per come era andato il racconto fino ad ora non pensavo si arrivasse a questa violenza.
Non vedo l'ora di continuare la lettura per sapere cosa succederà.

Ecco il calendario con le tappe del gruppo di lettura e vi ricordo che il 13 giugno troverete la recensione di Cress su tutti i blog partecipanti ed il 20 giugno uscirà l'ultimo capitolo della serie, Winter!



4 commenti:

  1. Povera Scarlet. Vabbé che non mi era simpatica ma ora sono in pena per lei. E Thorne è insuperabile!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scarlet ne sta passando veramente di brutte poverina!

      Elimina
  2. qui la protagonista per me però è Iko! Io adoro quell'androide!!!

    RispondiElimina
  3. Adoro Thorne. È il mio preferito ♥ Il capitolo su Scarlet introduce prospettive interessanti, per quanto risulti ovviamente disturbante la tortura a cui viene sottoposta. Quanto a Erland... Voglio sapere tutto! Come mai la sua bambina è sopravvissuta (cioè meno male, ma non è strano che sia stata risparmiata?)?

    RispondiElimina