giovedì 30 giugno 2016

RICOMINCIO DA TE - RECENSIONE

RICOMINCIO DA TE
DI MELISSA SPADONI

AUTO-PUBBLICATO
GENERE: NEW ADULT
PAGINE: 355
PREZZO: € 2.99 EBOOK

TRAMA
Vivian è una ragazza dal carattere difficile pieno di spigoli. Spigoli dovuti da anni di bullismo subito a scuola. Spigoli creatisi per colpa di una madre con grossi problemi di alcolismo e non solo e da una sorella maggiore menefreghista che appena ha potuto ha levato le tende, lasciandola sola a gestire i loro casini. 
Ma Vivian è forte e non demorde, continuando a condurre la sua vita a testa alta, fino a quando una telefonata non la porta a fare le valige per andare nell’assolata Tampa, in Florida. In un viaggio che non solo la porterà a scoprire molte cose su una sorella perduta da tempo, ma anche a scovare nuovi lati di se stessa che non pensava potessero appartenerle. Un viaggio che le farà conoscere persone nuove e fantastiche, un viaggio che la porterà da lui, Jay. Un ragazzo che all’apparenza incarna tutto ciò che più odia. Un bullo. Ma non sempre le cose sono come appaiono e abbassando un po’ le difese, Vivian capirà che oltre a quella facciata dispettosa c’è molto di più. Un ragazzo timido e impacciato e che loro due hanno molte più cose in comune di quanto poteva immaginare all’inizio. 
Un viaggio che le farà capire che è possibile ricominciare. 




SORSEGGIANDO UN CAFFE'
Ho già letto i primi due romanzi di Melissa e sono stati entrambi delle piacevoli letture, quindi non potevo certo lasciarmi sfuggire questo.

Non è una storia facile: Vivian, ventenne, da  anni manda avanti casa e famiglia, visto che la madre è una prostituta alcolizzata da quando le è morto il marito, e la sorella maggiore, Rebecca, una ladra menefreghista. La sua vita non è certo quella di una giovane ragazza che si diverte, che esce con gli amici, al contrario è tutta casa e lavoro, anche se grazie alla madre la sua reputazione non è quella di santerella. Ma Vivian, in realtà, non ha neanche mai baciato un ragazzo.

Quando viene a sapere che la sorella, scappata di casa qualche anno prima, si è suicidata, tutto viene messo in discussione. Inizialmente non prova nulla, anzi si sente quasi felice che sua sorella se ne sia andata, perché la odiava per averla lasciata sola ad occuparsi della madre e sicura di essere stata ricambiata in questo sentimento. Sulla sua tomba non versa lacrime, niente, non prova assolutamente nulla.

Ma a Tampa, nella casa della sorella, dove è andata  per recuperare gli effetti di Rebecca, trova un diario segreto. Tra le pagine di quel diario emerge una Rebecca felice e spensierata, che conduce una vita dissoluta ma felice, una Rebecca che sorride e che forse ha trovato il vero amore. Ma Vivian scopre anche che qualcuno l'ha spinta al suicidio. Perché Rebecca non le ha chiesto aiuto? Chi è stato? Unico indizio, un'iniziale: M!

Spinta dal desiderio di fare giustizia, perché sua sorella non meritava quello che le è successo, dalla determinazione che l'ha sempre spronata ad andare avanti, vuole cercare quest'uomo misterioso, Vivian si trova a vivere a contatto con i colleghi di lavoro e gli amici di sua sorella, a conoscerli pian piano e a conoscere meglio Rebecca. Tra questi c'è Jay, antipatico, insopportabile, sbruffone, un bullo, che nasconde però un animo dolce, romantico, timido.

I battibecchi tra i due sono continui; come cane e gatto si rincorrono e si azzuffano a parole e alcuni dialoghi sono davvero esilaranti! Due teste dure che si sfidano e devo dire che mi sono rivista in Vivian perché anche io sono così, non mi faccio comandare, voglio sempre avere l'ultima parola, rispondo sempre per le rime ed è per questo che ho provato simpatia per Vivian e soprattutto per Jay, perché lei è veramente un osso duro e so quanto per un uomo questo possa essere eccitante ma anche snervante (chiedete a mio marito..povero!!)

La Spadoni, come ho notato anche nei libri precedenti, crea dei personaggi femminili forti, intelligenti,  ragazze  grintose e non banali, mai succubi. Mentre i protagonisti maschili, ugualmente forti e sarcastici non sono però i soliti cattivi ragazzi che saltano da un letto all'altro

Dal primo sguardo, dal primo battibecco, dal primo bacio, io sapevo perfettamente che con te sarebbe stato perfetto, che... che poteva essere per sempre
Una storia intensa, una narrazione scorrevole e dei personaggi che si fanno amare subito con la loro schiettezza e semplicità. Una storia d'amore ma con una punta di suspense per scoprire chi è l'uomo misterioso di Rebecca, M.
Lo consiglio? Sì




6 commenti:

  1. Un libro intenso e coinvolgente trapela dalle tue parole Erica lo attenzionerò sicuramente! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 una lettura molto piacevole, scorrevole, coinvolgente!

      Elimina
  2. Sembra proprio interessante

    RispondiElimina
  3. Ciao Erica, dalla tua recensione sembra un romanzo molto interessante, ricco di spunti di riflessione e con un trama diversa dalle solite... mi incuriosisce!

    RispondiElimina
  4. Ciao Erica:) Trovo interessanti i libri che si concentrano sulla storia d'amore tra un bullo e una ragazza vittima in passato di bullismo. Peccato che, di solito, non mi piace il modo in cui l'autrice decide di portare avanti la storia (ad esempio, il famoso NA Mai per amore di Penelope Douglas). In questo caso, però, mi hai incuriosita con la tua recensione:)

    RispondiElimina