martedì 12 febbraio 2019

REVIEW PARTY "UN MALEDETTO LIETO FINE" DI BIANCA MARCONERO

Buongiorno readers,
oggi partecipo con grande piacere al review party per il nuovo libro di Bianca Marconero e ringrazio la Newton Compton per la copia digitale.
Voi, amici lettori, ormai sapete che adoro questa autrice e attendo sempre con ansia e gioia ogni suo nuovo libro, ecco quindi il mio pensiero su quest'ultimo lavoro


UN MALEDETTO LIETO FINE
Bianca Marconero

Editore: Newton Compton
Prezzo:  Ebook € 0, 99, Cartaceo € 12,50
Pagine:  349
Genere:  Romance young adult, narrativa contemporanea


Trama: Agnese ha diciannove anni, è la figlia di un senatore piuttosto influente e ha ricevuto un'educazione rigida. Le piace disegnare ma ha messo i sogni nel cassetto e si è iscritta a Giurisprudenza. Dopo la morte della madre, ha imparato a nascondere a tutti i suoi veri sentimenti ed è diventata la classica ragazza ricca, perfetta, composta e fredda, ma in realtà piena di insicurezze. Quando la sua incapacità di lasciarsi andare allontana il ragazzo di cui è innamorata da anni, Agnese capisce di avere bisogno di aiuto. Vorrebbe qualcuno che le insegni a essere meno impacciata e Brando, il suo fratellastro appena acquisito, sembra proprio la persona giusta. Lui lavora di notte, suona in una band, e cambia ragazza ogni sera. Peccato che il bacio che i due si scambiano per "prova" sia lontano anni luce da un esercizio senza conseguenze. Così le loro lezioni di seduzione ben presto diventano qualcosa di più... Brando saprà insegnare ad Agnese che la lezione più importante di tutte è abbandonarsi alle emozioni? Basta un corso di "seduzione" per imparare a lasciarsi andare?
Recensione

Dopo aver letto alcuni commenti di amiche blogger che avevano già finito il libro, sapevo che Un maledetto lieto fine non sarebbe stata una lettura da affrontare a cuor leggero e nonostante fossi in qualche modo preparata è stata un colpo al cuore, fin dalla prima riga ha provocato un turbinio di emozioni,  un groviglio di sentimenti altalenanti nei confronti dei due protagonisti fino al finale che.....sì mi ha lasciato a bocca aperta facendomi pensare subito "Voglio un seguito", ma che, rileggendo e metabolizzando, ho realizzato essere il finale perfetto per questa storia e tra le righe ho anche trovato il seguito che vorrei.

La Marconero ci ha abituati a storie divertenti e romantiche, questa volta, invece, ci regala una storia difficile, non convenzionale, dura, intensa con due protagonisti che non fanno nulla per farsi amare, anzi, ma che, pagina dopo pagina, il lettore conosce ed inizia a comprendere.

Agnese è di famiglia ricca ed è la figlia modello, quella che segue sempre le regole, rigida e perfettina. All'inizio l'ho quasi odiata, talmente rigida da apparire fredda ed insensibile.
Certo, Agnese in parte è una ragazzina viziata ma è anche una ragazzina che ha perso la madre ed è cresciuta con un padre-padrone distaccato e autoritario. Di sicuro, non è cresciuta in una bolla d'amore e d'affetto.

Brando è il suo fratellastro, il figlio della nuova moglie di suo padre ed è l'opposto di lei: scapestrato, menefreghista, fannullone. Almeno questo è quello che sembra e forse un po' lo è, ma Brando è un ragazzo che ha perso il padre che amava e che si è preso in carico di proteggere e accudire l'adorata e fragile madre. Lavora per sostenersi, frequenta l'università e soprattutto suona, questa è la sua grande passione, comporre e suonare.

Brando ed Agnese rappresentano veramente gli opposti che si attraggono, anche se l'attrazione nasce piano piano e sotto forma di lezioni di seduzione che il ragazzo impartisce ad Agnese per farla diventare più femminile, più sexy, più navigata.

Brando ed Agnese sono veramente due protagonisti complessi, costruiti alla perfezione, così reali nelle loro imperfezioni e contraddizioni. Sono due protagonisti che evolvono significativamente nel corso della storia, in particolare Agnese, che dimostra di non essere solo una bambina egoista ma di saper affrontare i fatti della vita con coraggio e determinazione. Nel bene o nel male Brando e Agnese vi toccheranno e vi faranno sorridere, soffrire e sperare.

Narrazione scorrevole e coinvolgente a punti di vista alternati in prima persona e perfetto, super partes, l'epilogo narrato, invece, in terza persona.
Non posso che consigliarvi la lettura di questo romanzo

---------







4 commenti:

  1. Come ho già detto Bianca in questo romanzo si e superata
    Concordo con la tua recensione soprattutto per quel che riguarda il finale.

    RispondiElimina
  2. Leggo ora e ti dico grazie �� È davvero bellissimo essere di nuovo vista attraverso i tuoi occhi!
    Bianca

    RispondiElimina