lunedì 28 settembre 2015

IL MIO PRIMO AMORE BOOK TAG

Buongiorno cari lettori!
Anche questa settimana inizio con un bel tag! Questa volta è un po' particolare e ringrazio Nashira Niulin del blog Lo stupendo mondo dei libri per avermi nominato.


 
Una domanda cui rispondere e due semplici regole da rispettare per chi desidera fare il tag: 
- utilizzare l'immagine qui sopra;
- nominare alla fine del tag 3 blog che volete partecipino.


La domanda cui rispondere è la seguente:

Qual'è il libro che vi ha fatto innamorare perdutamente della lettura?


Una sola domanda ma interessante e tosta: credo di essere sempre stata innamorata della lettura da quando ho cominciato a leggere a quattro anni! Mio papà ha avuto difficoltà ad insegnarmi perché non avevo pazienza ad ascoltare ma una volta imparato non mi sono più fermata!
Quanti libri ho letto per ragazzi, di cui non ricordo nemmeno i titoli, libri che prendevo in prestito dalla biblioteca di classe alle elementari e dalla biblioteca del paese che, quando ero alle medie inferiori, era praticamente la mia seconda casa!
Comunque, ci sono due libri che più di altri  mi hanno fatto apprezzare  ancor di più la lettura o mi hanno dato una spinta a leggere di più quando ero piccola, due romanzi completamente diversi, che non credo abbiano bisogno di grandi presentazioni perché molto conosciuti:

Il buio oltre la siepe di Harper Lee
Un romanzo degli anni sessanta ma molto attuale in quanto parla del problema del razzismo. A narrare la storia è una ragazzina quindi quando lo lessi a tredici anni mi coinvolse completamente, mi immedesimai nel personaggio e vissi la sua storia profondamente. Credo sia stato il primo romanzo che mi fece provare tante emozioni, positive e negative, ma che mi stimolarono a cercare altri romanzi altrettanto coinvolgenti.



 
Il nome della rosa di Umberto Eco.
Lo aveva acquistato e letto velocemente mia sorella. Le era piaciuto così tanto e quindi volevo leggerlo: avevo dodici anni, lo iniziai ma mi persi tra le citazioni in latino e sconfortata lo abbandonai. Ma c'ero rimasta male perché volevo leggerlo a tutti i costi e se ci era riuscita mia sorella (maggiore comunque) dovevo farcela anche io e così, dopo due anni di altre letture ed iniziato il liceo e lo studio del latino, lo ripresi in mano e lo lessi tutto d'un fiato. Un grande giallo!
 
Questi sono i miei primi "amori libreschi", ed i tre blog che nomino sono

 
Ma tutti potete commentare qui sotto o lasciarmi il linki del vostro tag!
Ciao!
Erica
 
 
 

16 commenti:

  1. Bellissimi libri*_* io non so perché i classici italiani non mk ispirano ma ce la devo fare e mi devo sbloccare⌒.⌒

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse perché alcuni classici italiani siamo obbligati a leggerli e magari li troviamo pure brutti (credo sia ormai chiaro che odio i Promessi sposi!!!) ma ci sono dei libri molto belli

      Elimina
  2. ohhhhhhh ma grazie!!!! che bello! partecipo con tanto piacere. appena pubblico il tag ti informo così puoi venire a guardare!
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eccolo qui il mio tag!!!
      http://librintavola.altervista.org/il-mio-primo-amore-book-tag/

      Elimina
  3. Il mio primo vero libro credo sia stato 'Il piccolo lord'. Unico libro che ho letto e riletto un'infinità di volte e che mi ha fatta innamorare della lettura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il piccolo Lord non l'ho mai letto, però ho visto il film

      Elimina
  4. Ma che bellezza questo tag, una domanda tosta come dici tu ma interessante e interessanti sono anche le tue letture preferite che condivido entrambe perchè sono molto belle.
    Grazie per la nomina, appena faccio il tag anch'io ti avviso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! Sembra una domanda facile e banale ma in effetti non lo è.
      Attendo il link, ciao!

      Elimina
    2. ecco il link http://imieimagicimondi.blogspot.it/2015/10/book-tag-il-mio-primo-amore.html

      Elimina
  5. Che carino questo tag! penso che lo pubblicherò anch'io nel mio blog e ti lascerò il link. E' una domanda a cui non so rispondere su due piedi, bisogna pensarci :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho pensato anche io prima di rispondere, sembra banale ma è una bella domanda. Attendo il tuo link, ciao!

      Elimina
  6. Ciao Erika ^_^ ti ho scoperta grazie al link party, complimenti per il blog, è carinissimo!!
    Confesso di non aver ancora letto nessuno dei due libri che hai citato, sebbene siano in wishlist da tempo immane! I tuoi primi amori letterari sono di gran classe... chapeau <3
    Le letture importanti per me sono arrivate dopo, leggevo molto da ragazzina ma per lo più romanzi per la mia età, i primi romanzi impegnativi sono arrivati verso i sedici anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie!
      In effetti Il nome della rosa è stato impegnativo da leggere ma ne è valsa la pena!

      Elimina