giovedì 3 settembre 2015

UN GIORNO PERFETTO PER INNAMORARSI - RECENSIONE

TITOLO: UN GIORNO PERFETTO PER INNAMORARSI

AUTORE: ANNA PREMOLI

EDITORE: NEWTON COMPTON

GENERE: CHICK LIT, AUTOCONCLUSIVO

PAGINE: 286

PREZZO:  € 8,42 CARTACEO

                  € 4,99  EBOOK


TRAMA:
 Kayla Davis è una donna “metropolitana”. Di New York ama tutto: il traffico, il caos, le folle. Nota per il suo sarcasmo e le sue relazioni mordi e fuggi, Kayla aspira a diventare un’affermata giornalista. Anche se al momento si accontenta di scrivere recensioni sui posti più alla moda della città. L’occasione di fare il salto arriva quando il suo capo decide di mandarla in una sperduta cittadina dell’Arkansas, per preparare un pezzo di rilievo nazionale su un argomento del tutto particolare... Kayla coglie al volo la proposta e, abbandonata l’amata New York, prova a inserirsi nella vita di Heber Springs. L’impatto non è dei migliori: le sue scarpe tacco dodici, preferibilmente blu elettrico, mal tollerano le polverose zone dell’America del Sud, il suo temperamento frenetico mal si adegua alla calma di un posto dove tutti si conoscono. Ma soprattutto, Kayla non pensava di dover fare i conti con la comparsa di Greyson Moir. Ce la farà Kayla a dimostrare quanto vale?

SORSEGGIANDO IL CAFFE'
La Premoli mi aveva conquistata con il suo stile frizzante in Ti prego lasciati odiare, ma nei romanzi successivi, secondo me, aveva perso un po' di carica: in quest'ultimo romanzo finalmente ho ritrovato l'effervescenza e l'ironia degli inizi.

Kayla Davis è una giornalista ed  una vera donna di città: si sente bene in mezzo al caos, al movimento, ai bei vestiti, al tacco dodici e conosce tutti i locali di New York perché, per il momento, cura una rubrica sulla vita notturna della Grande Mela.
E' una donna intelligente, ironica, dalla battuta pronta ed il capo redattore le offre la possibilità di un salto di qualità mandandola in uno sperduto paesino dell' Arkansas, dove ha una zia,  per indagare sullo shale gas.

Ma Kayla è anche un po' sfortunata e con la testa sulle nuvole

Io sono una donna che in fatto di karma sfigato sa il fatto suo. Sono la regina delle imprese impossibili e improbabili. Sono sempre l'eccezione, il punto che inquina una perfetta sequenza statistica. Fossi stata un'economista, il tanto temuto cigno nero avrebbe fatto il nido sopra il mio camino.

così all'arrivo in Arkansas si perde e mentre è ferma in una piazzola per capire dove si trova, entra in scena Greyson Moir, fisico atletico, jeans sdruciti e cappello da cowboy. Greyson si offre di aiutarla, anche se non  risparmia frecciate e frecciatine al suo abbigliamento, in particolare ai suoi trampolini blu elettrico (bellissime!!), scarpe che ne vedranno di belle!

Kayla, da quel momento, troverà continuamente Greyson sulla sua strada, perché non solo tutti in paese adorano Greyson, ma sembra pure che lui sia "quello che sa tutto".
Kayla e Greyson sembrano agli opposti: lui tanto serio quanto lei sarcastica; lui silenzioso e di poche parole, lei chiassosa

Il suo modo di pensare, seppure diametralmente opposto al mio, mi affascina in un modo quasi perverso. C'è in lui una serietà e una costanza che mi attraggono

Ma non si dice che gli opposti si attraggono? In quel paesino di poche anime, dove tutti si conoscono e tutti si fanno gli affari di tutti, Kayla riuscirà a resistere o si sentirà privata della sua privacy e della sua vitalità? Di sicuro, avrà modo di rivalutare le sue priorità e le sue esigenze.

Un romanzo leggero, ironico e divertente come i protagonisti. Lo stile della Premoli è fluido, frizzante, dialoghi veloci e accattivanti. Una storia che si legge tutta d'un fiato.

VOTO 8 1/2

Della stessa autrice:
Ti prego lasciati odiare
Come inciampare nel principe azzurro
Finchè amore non ci separi
Tutti i difetti che amo di te

7 commenti:

  1. mi è piaciuto molto questo libro. Apprezzo molto questa autrice e in questo libro ha dimostrato di essere brava e ironica come sempre. Come dici tu una storia che si legge tutto d'un fiato

    RispondiElimina
  2. come sono felice di sentirti parlare bene di questo libro, anche a me ultimamente la premoli aveva deluso soprattutto dopo il carinissimo Ti prego lasciati odiare.
    che sospirone di sollievo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti prego lasciati odiare resta il migliore ma questo si avvicina!

      Elimina
  3. Sembra una lettura davvero carina e divertente e la protagonista mi sta già simpatica! ^-^
    Scusa se cambio argomento così, ma volevo farti sapere che ho nominato il tuo blog al Linky Party organizzato da Jessica, a cui si può partecipare solo su invito: http://jessicasbooks89.blogspot.it/2015/09/link-party-di-settembre-welcome-to-all.html Spero parteciperai ;)
    A presto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la nomina. Partecipo volentieri! :))

      Elimina
  4. All'inizio questo romanzo mi ha attratto, ma poi l'ho trovato un po' lento e ripetitivo... non so, non mi ha convinto come i primi due libri della Premoli che, al contrario, avevo apprezzato molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo della Premoli è sicuramente il migliore. Il secondo l'ho trovato già meno interessante ed è andata via via calando. In questo ho ritrovato più verve, più ironia, una scrittura più vicina al primo libro

      Elimina